HomePoliticaPolitica CampaniaCampania, De Luca accusa: "Ogni anno la nostra sanità subisce una rapina...

Campania, De Luca accusa: “Ogni anno la nostra sanità subisce una rapina da 220 milioni dal Nord”

google news
de luca sanzione europea rifiuti
Foto archivio

De Luca: “La Campania subisce una rapina ogni anno di 220 milioni di euro nell’ambito del fondo sanitario nazionale. A Roma lo sanno tutti, destra, sinistra e centro ma c’è un livello di opportunismo tale che tutti trovano comodo girare la testa dall’altra parte”.

A dirlo è il presidente della regione Campania Vincenzo De Luca durante un dibattito organizzato da Il Mattino al Teatrino di Corte del Palazzo Reale di Napoli per festeggiare i 130 anni dalla nascita del quotidiano.

“La Campania riceve meno di ogni regione in relazione alla popolazione, chiediamo al ministro criteri rigorosi” ha detto De Luca. “Resta la disparita’ di opportunità per gli studenti e sulla sanita’ tra il nord e il sud in Italia. Ci sono elementi di disamministrazione e cialtroneria che riguardano il sud e di opportunismo che riguardano il nord”. Su sanita’ e scuola, De Luca ha sottolineato che “ci sono disparita’ intollerabili e io dico che servono risposte semplici, dando le stesse risorse per tutti i cittadini da nord a sud.

La Campania sulla sanita’ subisce una rapina ogni anno di 220 milioni di euro in meno nell’ambito del fondo sanitario nazionale, a Roma lo sanno tutti ma vi e’ un opportunismo tale nella politica italiana che tutti girano la testa dall’altra parte. E cosi’ la Campania resta la Regione che riceve di meno di ogni altra in relazione alla popolazione. Stiamo combattendo con il ministero della salute su criteri rigorosi perche’ la disparita’ di trattamento non e’ piu’ accettabile”.

De Luca ha parlato anche del progetto di maggiore autonomia delle Regioni: “Con Salvini – ha detto – abbiamo avuto spesso posizioni differenti ma devo dire che dobbiamo rilanciare questa battaglia e mi pare di aver notato timidezze da parte dei miei colleghi governatori del nord. Io premo per aprire un discorso sull’autonomia, ricordando anche che nel covid le Regioni hanno fatto il 99% del lavoro, mentre lo stato centrale e’ inadempiente nel lavoro covid. E la stessa cosa accade con il Pnrr, in cui senza il contributo delle Regioni non si va lontano”.

A. Carlino
A. Carlinohttps://www.cronachedellacampania.it
Collaboratore di lunga data di Cronache della Campania Da sempre attento osservatore della società e degli eventi. Segue la cronaca nera. Ha collaborato con diverse redazioni.

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

google news
spot_img

Leggi anche

Atmosfere Gospel rassegna musicale tra Pozzuoli e Gaeta

Atmosfere Gospel rassegna musicale tra Pozzuoli e Gaeta, l'8 e il 9 luglio. Atmosfere gospel è la rassegna di Gospel a cura di C.F.A. Accademia...

Turismo, Sorrento al top ma i residenti emigrano nelle città vicine

Flussi turistici e vivibilità dei sorrentini: se ne è parlato all'Hilton Sorrento Palace, nel corso del primo summit internazionale dei giovani, provenienti da 60 Paesi...

Marano di nuovo senza acqua per guasto all’impianto di San Rocco. La disperazione dei cittadini

Non c’è pace per i cittadini di Marano di Napoli che devono fare i conti non soltanto con le temperature record che stanno flagellando...

Meteo Napoli, oggi piccola tregua del caldo

Meteo Napoli, oggi la cappa di calore sembra voler dare una piccola tregua su Napoli e sulla provincia. Anche se Napoli viene indicata nelle tabelle...

CRONACHE TV

spot_img

IN PRIMO PIANO

Pubblicita