‘Tosca’ firmata Edoardo De Angelis al San Carlo di Napoli

SULLO STESSO ARGOMENTO

Torna ‘Tosca’ al teatro San Carlo di Napoli per la stagione lirica 21/22. Il capolavoro di Giacomo Puccini andato in scena il 18 gennaio 1900 a Roma, su libretto di Luigi Illica e Giuseppe Giacosa dal dramma omonimo di Victorien Sardou, dal 20 aprile avrà cinque recite fino a martedì 3 maggio, che vedranno Juraj Valuha dirigere l’orchestra e il coro del Massimo napoletano.

La regia è di Edoardo De Angelis, che proprio con questo allestimento sancarliano nel 2020 ha affrontato per la prima volta il palcoscenico lirico, per la ripresa di Paolo Vettori.

Firma le scene Mimmo Paladino, i costumi sono di Massimo Cantini Parrini e le luci di Cesare Accetta. Oksana Dyka vestirà i panni della protagonista Floria Tosca, Jonas Kaufmann interpreterà il ruolo di Cavaradossi (che vedrà invece in scena il 3 maggio Antonello Palombi) e Gabriele Viviani sarà il barone Scarpia. Completano il cast Emanuele Cordaro (Cesare Angelotti), Sergio Vitale (Il sagrestano) e Francesco Pittari (Spoletta).



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui




LEGGI ANCHE

20 vittime della strada nell’ultimo fine settimana in Italia

Il fine settimana che va dal 16 al 18 febbraio ha registrato 20 vittime sulle strade italiane a causa di incidenti, un numero identico...

Napoli, tragedia di San Giovanni a Teduccio, raccolta fondi on line per i figli rimasti orfani

È partita una raccolta fondi organizzata da Antonio Molisso sulla piattaforma  GoFundMe per aiutare i figli della coppia di san Giovanni a Teduccio morta...

Vandali lanciano sasso contro autobus a Bacoli, nessun ferito

Un recente episodio di vandalismo ha colpito nuovamente i mezzi di trasporto pubblico nella serata di ieri, nel Comune di Bacoli, situato nella provincia...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE