Olio di CBD per combattere lo stress: come e quando assumerlo

SULLO STESSO ARGOMENTO

L’olio di CBD ha conquistato, negli ultimi anni, una popolarità meritatissima grazie ai numerosi benefici che la sua assunzione apporta all’organismo.

Qualcuno storce il naso quando sente parlare di Cannabis in quanto il termine viene utilizzato comunemente per indicare una droga con effetti psicoattivi. Eppure la Cannabis Sativa è una pianta duttile, utilizzata da secoli in molti ambiti, dalla quale si estrae anche il CBD, sostanza ricca di effetti benefici e non psicoattiva, venduta sotto forma di olio o capsule. Come potrai scoprire visitando questa pagina, la coltivazione della canapa e l’uso di CBD sono molto diffusi in tutta Europa, seppure in ogni Paese vigano regole differenti.

L’olio di CBD è molto ricercato in particolare per la sua capacità di combattere lo stress e ridurre gli stati ansiosi. In questo articolo scopriremo come agisce sull’organismo, nonché come e quando assumerlo.

    Il CBD: cos’è e come agisce

    Il CBD è una sostanza non psicoattiva che viene estratta dalla Canapa Light attraverso procedimenti in grado di conservarne intatte tutte le caratteristiche molecolari.

    Venduto sotto forma di olio, ma anche di capsule, inflorescenze o cristalli, il CBD interagisce con alcuni importanti recettori presenti nel nostro organismo, stimolandone e regolandone il corretto funzionamento. Tra i principali recettori con cui collabora vi sono quelli del sistema endocannabinoide, presenti in molte aree del corpo, nonché il recettore 5-HTA, responsabile della produzione di serotonina, e il GABA, presente nel sistema nervoso e responsabile della percezione del dolore.

    Grazie alla sua azione normalizzante, il CBD regola l’attività di questi recettori, riducendo l’ansia e lo stress, le infiammazioni e la percezione del dolore, nonché migliorando la qualità del sonno.

    CBD e THC: cosa cambia?

    Anche il THC viene estratto dalla canapa e possiede indubbi effetti benefici e terapeutici, testimoniati da numerosi studi e ricerche del settore. A differenza del CBD, il delta-9-tetraidrocannabinolo ha però un’azione psicoattiva, dunque interagisce e modifica l’attività dei recettori. La sua assunzione può inoltre dare luogo a allucinazioni e stati alterati della coscienza, e può causare dipendenza.

    Per tutti questi motivi, l’utilizzo del THC è vietato in tutti quei contesti che non ne prevedano un utilizzo a scopo medico e terapeutico, dunque sotto stretto controllo medico.

    Il CBD legale deve inoltre essere estratto da canapa light, ossia contenente quantitativi di THC inferiori allo 0,2%, percentuale che può variare da Paese a Paese.

    Olio di CBD per combattere lo stress: funziona davvero?

    Sono numerosi gli studi che hanno valutato gli effetti benefici del CBD e, tra questi, uno dei più apprezzati è certamente la capacità di ridurre gli stati di ansia e lo stress.

    L’assunzione di olio di CBD, secondo le modalità e i quantitativi corretti, può ridurre significativamente l’ansia da prestazione, lo stress sociale, l‘insonnia e qualsiasi altro lieve disturbo legato alla sfera emotiva e all’alterazione del sonno.

    In alcuni casi, questa sostanza può essere un ottimo coadiuvante anche nel trattamento della depressione, la quale deve in ogni caso essere curata seguendo le indicazioni di uno specialista ed evitando il fai da te.

    Olio di CBD contro lo stress: le dosi

    L’olio di CBD può essere assunto a qualsiasi ora e in qualsiasi momento, in base alle proprie necessità. Per ottenere i massimi benefici e ridurre significativamente lo stress, è necessario mettere alcune gocce di prodotto sotto la lingua e lasciare che vengano assorbite. L’assorbimento è istantaneo, così come l’entrata in circolo della sostanze, in quanto la zona sotto la lingua è ricca di vasi sanguigni.

    Per sapere quante gocce assumere, bisogna valutare l’intensità dei sintomi e quanto sono frequenti. In generale, sono sufficienti dalle 10 alle 15 gocce di olio di CBD al giorno per trovare sollievo e ridurre significativamente anche gli stati ansiosi più gravi. In caso di dubbi, è sempre meglio chiedere consiglio a un medico specializzato.

    L’olio di CBD è sicuro e privo di effetti collaterali gravi, a patto che non se ne assuma un quantitativo eccessivo. In tal caso, potrebbero verificarsi alcuni fastidi transitori come nausea, sonnolenza, aumento dell’appetito e bocca secca. Nel caso in cui steste assumendo dei farmaci, chiede consiglio al medico che vi segue per evitare interazioni che potrebbero ridurre l’efficacia dei medicinali.

    Dove acquistare l’olio di CBD

    L’acquisto dell’olio di CBD dovrebbe essere effettuato esclusivamente presso rivenditori affidabili che possano certificare la provenienza dei prodotti. Potete trovare l’olio di CBD sia sugli ecommerce online, tra cui uno dei più affidabili è quello di Justbob, sia presso negozi presenti nelle principali città italiane ed europee.

     

     






    LEGGI ANCHE

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE