Il tecnico del Napoli, #LucianoSpalletti spiega il crollo in nove uomini contro la Fiorentina anche per la scarsa condizione di quelli entrati dopo il covid






non cerca alibi a fine gara e parla di crollo e di scarsa condizione dopo la pesante sconfitta contro la Fiorentina in Coppa Italia al Maradona.

“Siamo crollati in 9 anche perché c’erano giocatori che hanno giocato tre giorni fa. Quelli sostituiti erano fuori da diverso tempo e aver tirato a lungo nel minutaggio qualche problema ce l’ha creato. Però noi dovevamo gestire meglio quando siamo stati in superiorità numerica e anche quando eravamo sull’1-1 e pure sul 2-1 per loro”.

Un’analisi spietata ma giusta. Anche quando parla delle cose non positive viste nel primo tempo. parlando ai microfoni di Radio Kiss Kiss ha spiegato: “Nel primo tempo non siamo riusciti a pressarli altissimi anche perché sono le caratteristiche dei calciatori che non hanno questa qualità di andare addosso forte quando giochi con le due punte. Poi il problema maggiore viene dalla condizione fisica in generale di questo momento qui. Molti di questi hanno tirato la carretta e hanno avuto difficoltà nel recuperare”.

Proteste sul rosso a Lozano? “Rivedendolo, anche se non l’ho visto bene, il piede glielo mette sopra. Non riesce a toccare la palla anche se poi cerca di ammorbidire: probabilmente c’è il rosso, Ayroldi ha fatto bene. Ho qualche dubbio sul fallo che costa il primo giallo a Fabian Ruiz. Non so se ha lo stesso valore di quello di Duncan nel primo tempo vicino alla nostra bandierina”.

“Però dobbiamo vedere cosa dovevamo fare noi, non cosa dovevamo ricevere dagli altri. La sconfitta lascia dispiacere. Anche perché i giocatori quando lottano come oggi meriterebbero di esser premiati. Invece poi vai fuori e i prossimi turni magari potevi gestirli in maniera diversa perché ritornavano i calciatori”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Pagelle Napoli: Tuanzebe rimandato, si salva Mertens

Per non c’è tempo per recriminare perché lunedì si torna in campo in campionato in casa del Bologna. “Il problema è che dobbiamo recuperare i calciatori e se li recuperi che tornano dopo 10 giorni di Covid poi non è che possono fare la partita di livello dove si pressa di continuo. La prima di Tuanzebe? E’ stato bravo, inserirsi subito dentro una linea difensiva con i suoi meccanismi non è mai facile. Ha fatto quello che ci aspettavamo da lui”.

RI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Ospina infortunato: risentimento muscolare. Mario Rui guarito dal covid

@RIPRODUZIONE RISERVATA



Superenalotto, il jackpot vola a 140,4 milioni di euro

Notizia precedente

Oroscopo oggi la giornata segno per segno

Notizia Successiva



Ti potrebbe interessare..