san marzano sul sarno


Sono 3 i feriti in provincia di Salerno per l’esplosione dei fuochi d’artificio di Capodanno.

Paura per un bimbo di 21 mesi ferito da una a san Marzano sul Sarno.

L’incidente più grave riguarda un 48enne di Carbonara di Nola, in provincia di Napoli, che ha perso l’occhio destro. Giunto all’ospedale di Sarno, è stato poi trasferito all’ospedale di Nocera dove è stato sottoposto a intervento chirurgico.

Sempre all’ospedale di sono stati curati un 21enne del luogo, che ha riportato ustioni causate dall’esplosione di un petardo ed è stato giudicato guaribile in 10 giorni, e un bimbo di 21 mesi, di San Marzano sul Sarno, medicato per ustioni alla mano: ha riportato una lieve ustione al dito di una mano provocata da una stellina scintillante di Natale.

LEGGI ANCHE  Napoli, lite in famiglia con armi clandestine: 3 arrestati

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Botti di Capodanno, 15 feriti tra Napoli e provincia: uno perde l’occhio

Nessun ferito a Salerno città, dove si sono registrati danneggiamenti causati dall’esplosione dei petardi, in particolare ad auto parcheggiate e a una tenda su un balcone.

@RIPRODUZIONE RISERVATA