Salernitana salva in extremis: i trustee hanno accettato l’offerta dell’imprenditore di Palma Campania, #DaniloIervolino, fondatore dell’Università telematica Pegaso.




La è salva in extremis.

Il nuovo proprietario è Danilo Iervolino 43 anni, originario di , in provincia di e fondatore dell’Università telematica Pegaso.

La conferma della notizia è arrivata pochi minuti prima della mezzanotte: dai trustee Susanna Isgrò e Paolo Bertoli la comunicazione dell’avvenuta accettazione della proposta vincolante per l’acquisizione. Si è così scongiurata l’esclusione dalla Serie A che sarebbe scattata se entro il 31 dicembre non fossero arrivate offerte per l’acquisto del club.

Per l’ufficialità bisognerà attendere la giornata di lunedì, quando saranno svolti gli ultimi controlli bancari.

Il nome di Iervolino era spuntato fuori nelle ultime 48 ore: in giornata l’imprenditore campano ha presentato un’offerta con annessa caparra del 5%. Proposta che è stata considerata la più vantaggiosa dai Paolo Bertoli e Susanna Isgrò, che adesso potranno usufruire di una proroga di 45 giorni per definire l’iter burocratico e completare il passaggio di consegne.

LEGGI ANCHE  Sequestrato frantoio vicino Caserta per inquinamento ambientale

Oltre all’offerta per rilevare le quote, Iervolino avrebbe garantito risorse importanti per rinforzare la squadra. Non è ancora chiaro quante siano state le offerte ricevute dai nell’ultimo giorno utile. In corsa, oltre al notaio salernitano Roberto Orlando, ci sarebbe stato anche un fondo americano.

Ma, alla fine, la scelta è ricaduta su Iervolino. La fumata bianca e’ arrivata pochi minuti prima della mezzanotte: i trustee, di fatto, hanno scongiurato in extremis l’incubo esclusione che sarebbe scattata se entro il 31 dicembre non fossero arrivate offerte per l’acquisto del club.

@RIPRODUZIONE RISERVATA


Omicidio a Capodanno a Napoli: 42enne ucciso a Fuorigrotta

Notizia precedente

Combattere l’ansia: ora è possibile con lo Psicologo Online

Notizia Successiva


Ti potrebbe interessare..


Commenti

I Commenti sono chiusi