Nel centro di Napoli la nuova truffa: orologi di marca (palesemente falsi) regalati in cambio di una piccola cifra dal finto amico ritrovato dopo anni






A la nuova con falsi orologi di marca regalati in cambio di una piccola cifra.

“Mi chiamo Roberto Murolo, lavoravamo insieme, si ricordi? Adesso mi sono trasferito a Dusseldorf, dirigo una ditta con 30 dipendenti”.

La nuova è andata in scena oggi alle 12,30 ai Portici di Via San Giacomo, nella City di Napoli, “Roberto Murolo” arriva a bordo di una utilitaria nuovissima. 50 anni circa, capelli corti appena brizzolati e curati, maglioncino in lana.

Durante l’ approccio al suo interlocutore, fermato all’ uscita da una banca, le auto dietro suonano il clacson, e lui invita l’ interlocutore: “Sali a bordo un attimo- Possiamo darci del tu ?”. Seguono complimenti, richiesta di notizie su famiglia e figli e poi il “regalo” all’ interlocutore di due orologi, apparentemente costosi e di marca, in eleganti astucci.

“Dovevo consegnarli ad un notaio, ma purtroppo è morto. Sai che faccio, li dò a te. Mi fa piacere di averti rivisto. Uno è per la tua compagna”. Di fronte alla perplessità dell’ interlocutore insiste: “Accettali, non essere imbarazzato”.

 Poi, vinta la resistenza, la richiesta: “Ti chiedo solo di non farmi pagare la tassa di importazione. Quanto puoi darmi ?”

E’ una variante della truffa, in atto da anni, del “sono il cugino di…. ti ricordi ? Ho bucato una ruota, mi puoi prestare qualcosa ?'”



Nocera, operaio di 60 anni muore schiacciato da camion

Notizia precedente

Oroscopo oggi la giornata segno per segno

Notizia Successiva



Ti potrebbe interessare..