Sessa Aurunca, maresciallo dei carabinieri muore a 46 anni

SULLO STESSO ARGOMENTO

Sessa Aurunca. E’ morto nella notte all’ospedale san Rocco dove era ricoverato il maresciallo dei carabinieri Roberto Tagliaferri di 46 anni.

Il militare da diversi anni combatteva contro un male che non gli ha lasciato scampo. Era un maresciallo capo dell’arma dei carabinieri. Negli ultimi tempi aveva prestato servizio presso la stazione carabinieri di Pietramelara dove aveva ricoperto il ruolo di vice comandante.

Proprio mentre era in servizio nel piccolo centro ai piedi del Montemaggiore, scoprì di aver un cancro e iniziò la sua battaglia. Dopo un intervento chirurgico e dopo una serie di terapie l’Arma lo trasferì presso la Compagnia di Sessa Aurunca dove riprese servizio. Pochi mesi dopo la malattia si ripresentò più aggressiva di prima.



    Tagliaferri ha lottato, fino all’ultimo respiro, con forza e dignità. Questa notte il suo cuore si è arreso. Lascia la moglie con la quale, da molti anni, ha condiviso la sua vita. Roberto Tagliaferri è ricordato da tutti per le sue spiccate doti umane, per la sua serenità, la sua educazione e la sua delicatezza nell’affrontare le problematiche.




    LEGGI ANCHE

    Napoli, tenta di rubare cellulare a corso Umberto: arrestato 40enne

    Un uomo di 40 anni, è stato arrestato per aver tentato di rubare il cellulare a una donna a Corso Umberto I, a Napoli. Gli agenti del Commissariato Decumani hanno intercettato la scena e bloccato il ladro. L'aggressione è avvenuta in prossimità di via Seggio del Popolo, quando gli agenti hanno notato uno scooter inseguire un uomo a piedi. Dopo aver raggiunto e bloccato il fuggitivo, è emerso che aveva appena sottratto il telefono a una turista...

    Avellino, appalto scuola media Dante Alighieri: indagati dirigente e consigliere comunale

    Ad Avellino la Procura ha avviato un'indagine per presunte irregolarità legate alla gestione di un appalto per la ricostruzione della scuola media "Dante Alighieri". La dirigente comunale, Filomena Smiraglia, il consigliere di maggioranza Diego Guerriero e il fratello di quest'ultimo, l'architetto Fabio Guerriero, sono sotto accusa per reati quali turbativa d'asta, abuso di ufficio e corruzione nell'esercizio delle funzioni. Le indagini sono condotte dai carabinieri del Nucleo operativo del Comando provinciale, che hanno eseguito perquisizioni negli...

    La polizia controlla i pregiudicati di Torre Annunziata, Caivano, san Giorgio e san Giovanni: oltre 600 identificati

    Controlli della Polizia di Stato in diversi comuni della provincia di Napoli anche nei quartieri a rischio della città: nel mirino i pregiudicati. Le forze dell'ordine hanno intensificato i controlli del territorio in diversi comuni tra cui Torre Annunziata, San Giorgio a Cremano, Caivano e il quartieri orientali di San Giovanni a Teduccio, Barra. Gli agenti, supportati dal Reparto Prevenzione Crimine Campania, hanno effettuato servizi straordinari per garantire la sicurezza e il rispetto delle norme. A...

    Sparatoria in strada a Scafati, obiettivo il pregiudicato Marcello Adini

    Il 43enne Marcello Adini è uscito dal carcere solo tre giorni fa dopo che era stato assolto per l'omicidio di Armando Faucitano

    Sparatoria a Fuorigrotta: pistoleri in azione in via delle Scuole Pie

    Nella zona di Fuorigrotta a Napoli, si è verificata una sparatoria su via delle Scuole Pie. I carabinieri del comando di Bagnoli sono intervenuti, intorno...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE