. Una di 43 anni e’ stata arrestata con l’accusa di maltrattamenti, lesioni personali aggravate e tentato omicidio nei confronti di una 94enne di Sessa Aurunca.

La donna, di origine polacca, da 19 anni in Italia e percettrice di reddito di cittadinanza, prestava servizio come da circa una settimana nell’abitazione dell’anziana. A soccorrerla per prima e’ stata la di 48 anni, attirata dalle urla di aiuto provenienti dall’appartamento confinante con il suo della zia; la donna e’ entrata e ha visto l’anziana completamente nuda, minacciata e malmenata con pugni al volto dalla badante.

ADS
LEGGI ANCHE  Napoli, voragine in via Cinthia: allagamenti e disagi

Intervenuta per fermare l’aggressione, e’ stata anche lei vittima di una aggressione dato che la 43enne, con veemenza, l’ha afferrata per le gambe tentando di farla cadere dalla finestra del primo piano. La Donna si e’ salvata solo grazie al tempestivo intervento del figlio di 22 anni che, sentendo le urla, e’ andato subito in aiuto della madre e della zia.

Cosi’ sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di che hanno immobilizzato la donna. La badante, ha anche opposto resistenza nei confronti dei militari dell’Arma e ed e’ stata rinchiusa nel carcere di Pozzuoli.



Collaboratore di lunga data di Cronache della Campania Da sempre attento osservatore della società e degli eventi. Segue la cronaca nera. Ha collaborato con diverse redazioni.

Pozzuoli, maltratta la moglie: arrestato

Notizia precedente

Camposano, denunciata 59enne per contrabbando, percepiva il reddito di cittadinanza

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..