. Questa mattina, intorno alle 6.30, un ordigno e’ esploso in Corso Secondigliano, a Napoli. L’esplosione ha danneggiato i vetri e la parte inferiore di una vettura parcheggiata. I carabinieri della compagnia Stella stanno indagando per risalire a chi ha sistemato la bomba e per chiarire dinamica e motivazioni alla base dell’evento. Nessuno e’ rimasto coinvolto.

L’auto presa di mira da ignoti, piazzandovi l’ordigno artigianale al si sotto, e’ di un avvocato civilista di 54 anni, che risiede nel palazzo davanti al quale era parcheggiata. L’uomo e’ stato sentito dai carabinieri che indagano, ma avrebbe spiegato di non aver ricevuto minacce o di situazioni particolari.

LEGGI ANCHE  A Bacoli la sede universitaria di studi su archeologia sommersa
ADS

Non si esclude che la natura dell’intimidazione sia riconducibile a screzi condominiali. Escluso invece un collegamento con attivita’ di criminalita’ organizzata. Al vaglio degli investigatori anche immagini di sistemi di videosorveglianza, che pero’ sono presenti solo in una parte dell’area interessata.



Collaboratore di lunga data di Cronache della Campania Da sempre attento osservatore della società e degli eventi. Segue la cronaca nera. Ha collaborato con diverse redazioni.

Covid, oggi in Italia 6.404 casi e 70 morti, positività sale a 2,4%

Notizia precedente

Operaio della Whirlpool Napoli si laurea in ingegneria

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..