Le biciclette sono state sequestrate e il titolare e amministratore delle 2 società, è stato denunciato per contraffazione alla Procura della Repubblica di

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza e ufficiali dell’Agenzia delle Dogane di hanno individuato, all’interno del porto, nel contesto delle attività congiunte di analisi di rischio in ambito doganale, oltre 1900 biciclette con componenti di un noto gruppo industriale contraffatti.

ADS

In particolare sono stati sottoposti a controllo otto container provenienti dalla Cina che erano destinati a due società campane amministrate e partecipate al 100% dalla stessa persona fisica. Ad attrarre l’attenzione dei finanzieri del II Gruppo e dei funzionari ADM sono stati alcuni dettagli dei prodotti esaminati, come il peso e la qualità dei componenti, su cui erano apposte sigle evocative di un noto marchio industriale giapponese.

LEGGI ANCHE  Napoli, uomo accoltellato al Lotto 0 di Ponticelli

Interpellata la multinazionale titolare dei marchi la stessa ha confermato la contraffazione in atto, che avrebbe fruttato all’organizzatore della frode ricavi per oltre 1 milione di euro.



Esperto in diritto Diplomatico e Internazionale. Lavora da oltre 30 anni nel mondo dell’editoria e della comunicazione. E' stato rappresentante degli editori locali in F.I.E.G., Amministratore di Canale 10 e Direttore Generale della Società Centro Stampa s.r.l. Attento conoscitore della realtà Casertana.

San Felice a Cancello: la fuga di gas e l’esplosione dopo i lavori agli impianti

Notizia precedente

Torre Annunziata, nuovo boom di contagi covid: sono 28

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..