Christian De Sica omaggia il padre nell’anniversario della morte

SULLO STESSO ARGOMENTO

Christian De Sica dedica a suo padre, Vittorio De Sica, il pomeriggio della nuova “Domenica con” di Rai Storia, lo spazio curato da Enrico Salvatori e Giovanni Paolo Fontana, in onda domani dalle 14 alle 24.

Dieci ore di programmazione in cui rivedere alcuni pezzi meno conosciuti della lunga carriera del padre del cinema italiano, da “Vittorio De Sica: autoritratto“, firmato nel 1964 da Giulio Macchi, all’omaggio fatto da Christian stesso nel 1977 in “Bambole non c’è una lira“.

E poi il Musichiere con Mario Riva, nel 1960, le performance a “Studio Uno” con Mina, “Stasera Gina Lollobrigida”, “Canzonissima” (l’ultima nel 1972 proprio insieme).



    Il De Sica regista, invece, è nel suo primo e unico lavoro per la tv, un documentario dedicato al 25 anni della Repubblica Italia, mentre in prima serata c’è il film drammatico “Il viaggio” del 1974, tratto da Pirandello e interpretato da Sophia Loren e Richard Burton.

    Mi fa sempre piacere quando posso parlare del suo lavoro. Purtroppo questo è un paese che dimentica facilmente“, afferma Christian De Sica, che nelle prossime settimane si dividerà tra la tournée teatrale di “Una serata tra amici” e due film in uscita: “Chi ha incastrato Babbo Natale” con Alessandro Siani (in sala il 16 dicembre) e “Altrimenti ci arrabbiamo”, remake del film con Bud Spencer e Terence Hill ora diretto da You Nuts, in cui per la prima volta farà il cattivo (a gennaio).

     

     




    LEGGI ANCHE

    Camorra a Caivano, il clan Ciccarelli contro i pentiti: “…Guappi di cartone”

    Salvatore Ciccarelli fratello del boss su tik tok si scaglia contro Pasquale Cristiano e Mariano Alberto Vasapollo

    Sparatoria in strada a Scafati, obiettivo il pregiudicato Marcello Adini

    Il 43enne Marcello Adini è uscito dal carcere solo tre giorni fa dopo che era stato assolto per l'omicidio di Armando Faucitano

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE