Trova la sua identità anche negli incontri in presenza con le cineaste, la rassegna EUROPA – Cinema al femminile ospitata all’Institut français Le Grenoble di Napoli. La manifestazione, iniziata il 28 ottobre e in agenda fino al 20 dicembre nel quinto appuntamento accoglie un titolo ungherese e uno austriaco.

Ad aprire la giornata di proiezioni, lunedì 22 novembre dalle 17.30, sarà la commedia “Hab” diretta da .

ADS

A seguire, dalle 19.30, il lungometraggio di science-fiction “The Trouble with Beign Born” (Premio speciale della Giuria – sezione Encounters Berlinale 2020) di Sandra Wollner, che dialogherà con gli spettatori in sala a fine visione.

Ideata dalla produttrice indipendente Antonella Di Nocera – che introdurrà entrambi i titoli – e coordinata da 15 06 Film con la direzione organizzativa di Elisa Flaminia Inno, la rassegna nei prossimi lunedì proporrà ulteriori conversazioni con le autrici: il 29 con la polacca Agnieszka Smoczynska (Fuga) e la tedesca Alison Kuhn (The Case You), il 6 dicembre con la belga della federazione francofona Paloma Sermon-Dai (Petit Samedi) e il 13 dicembre con l’italiana Federica Di Giacomo (Liberami).

In sala sono previsti gli interventi di Gábor Áron Kudar, direttore dell’Accademia d’Ungheria in Roma, di Vittorio Genna, console onorario di Ungheria per la e la Calabria e di Georg Schnetzer, direttore del Forum austriaco di Cultura a Roma.

In attesa dell’arrivo a per presentare il suo lungometraggio anti-favola, la regista Sandra Wollners dichiara: “Fino a che punto possiamo davvero uscire da noi stessi e vedere il mondo come tale? O forse vediamo solo l’apparenza di questo mondo. Questa è una domanda essenziale che mi tormenta: quanto è virtuale la nostra realtà effettiva? Le persone, in questo film, sperano per loro stessi una controparte reale, ma in realtà si stanno solo guardando allo specchio. Pertanto ogni conversazione con questo robot rimane innanzitutto un monologo che li ricaccia nel loro isolamento, nella loro propria virtualità”.

LEGGI ANCHE  Vaccini agli anziani, Bilotti: 'Intervento urgente per assicurare i sieri anti Covid nelle aree interne'

è nata a Budapest ed è una regista, scrittrice e produttrice. Ha diretto cortometraggi, spot pubblicitari, videoclip e serie-tv e ha fondato il Cinemira – International Children’s di Budapest. “Hab” è il suo esordio nel lungometraggio.

Sandra Wollner è nata a Leoben ed è una sceneggiatrice e regista. Dopo aver studiato l’arte del documentario alla Film Academy Baden-Württemberg ha diretto alcuni cortometraggi e ha debuttato dietro la macchina da presa nel 2016 con “The Impossible Picture”. “The Trouble with Being Born” è il suo secondo film.

@RIPRODUZIONE RISERVATA



Ho lavorato per oltre 15 anni nel mondo del teatro e dello spettacolo in generale e ho avuto esperienze molto lunghe in qualità di amministratrice e coordinatrice di compagnia in spettacoli complessi, con numerosi attori e personale. Ho curato, sempre nell’ambito delle compagnie teatrali e anche nell’ambito più generale dell’organizzazione di eventi, sia i rapporti con Enti e soggetti terzi sia quelli con la stampa e il mondo dei mass media, avendo gestito più volte in piena autonomia l’ufficio stampa in occasione di spettacoli, rassegne, mostre ed eventi

LE RICETTE DI CHEF MUSCARIELLO- “A’ Menesta ‘mmaretata”: Il “matrimonio” di carne e verdure

Notizia precedente

Scoppio a San Felice a Cancello: lutto cittadino

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..