“Il debito di Napoli è una zavorra pesantissima. Stiamo ragionando con il Governo per capire quali sono i meccanismi migliori da utilizzare”, ha dichiarato il sindaco Manfredi a Radio 24




“Il è una zavorra pesantissima. Stiamo ragionando con il Governo per capire quali sono i meccanismi migliori da utilizzare, ovviamente dobbiamo fare una ricognizione molto attenta della situazione che si è accumulata nel tempo e dev’essere ben definita, e poi subito partire perché abbiamo bisogno di intervenire subito”.

Lo ha detto il nuovo di Napoli, Gaetano Manfredi, intervenuto a Radio 24. Il debito del Comune di Napoli, ha spiegato Manfredi, “si è accumulato da oltre 20 anni e senza nessun intervento che sia stato capace di ridurlo. E’ una zavorra importante che non consente la spesa corrente, ma soprattutto ha bloccato la macchina amministrativa del Comune e questo non ci consente neanche di utilizzare le risorse del recovery plan, di poter fare anticipazioni e pagamenti. E’ una situazione molto difficile e credo sia nell’interesse di tutti aiutare il Comune, perché in questa maniera possiamo ripartire, creare sviluppo e anche creare anche opportunità che sono al servizio del Paese”.

“C’è grande unità nella coalizione, una visione programmatica molto coesa. Fino ad oggi è stata un’esperienza che ritengo molto positiva”. Lo ha detto Gaetano Manfredi, nuovo di Napoli, parlando a Radio 24 dell’ampia coalizione che ha sostenuto la sua candidatura alle elezioni amministrative, risultata vincente con oltre il 60% dei consensi.

“Sia il Partito democratico che il Movimento 5 Stelle, insieme a forze moderate e forze riformiste – ha spiegato Manfredi – hanno dato un contributo importante. Io credo che il mix della coalizione che mi ha sostenuto rappresenti un po’ l’anima del progetto che noi abbiamo messo in campo e in cui le persone si sono riconosciute, cioè riuscire a coniugare uno sviluppo, una forte modernizzazione della città anche in chiave ecologica, sostenibile e digitale, con la necessità di essere inclusivi. Il Pd, il M5S, le forze riformiste e moderate hanno portato dentro alla nostra proposta politica i loro valori proprio per cercare di raggiungere questa sintesi”.

Sul Napoli: “Da sindaco non che augurarmi che il vinca lo scudetto. Sarebbe la più grande soddisfazione per la città e per me stesso che la rappresento, ma anche una grande spinta di ottimismo”. E ancora: “Tornare a vincere è quello che io mi aspetto per la città, una nuovamente vincente, perché ha tutta la forza e l’energia per farlo”.



Sbircia la Notizia Magazine, qualcosa di nuovo nell’ambito dell’informazione? Intervista a Junior Cristarella

Notizia precedente

Pedofilia, Francia. Papa Francesco: ‘Questo è il momento della vergogna’

Notizia Successiva



Ti potrebbe interessare..