Caserta: riciclaggio e falso in bilancio, sequestro da 48 milioni di euro

SULLO STESSO ARGOMENTO

Riciclaggio e falso in bilancio a Caserta. La Guardia di Finanza ha eseguito il decreto di sequestro di beni immobili e mobili, crediti e disponibilità finanziarie pari a 48 milioni di euro.

Il provvedimento è stato emesso dal gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere a carico di tre indagati per le ipotesi di reato di falso in bilancio, infedeltà patrimoniale e riciclaggio.

Secondo quanto sarebbe emerso dalle indagini, i bilanci di due società sarebbero stati falsati da uno dei liquidatori con l’obiettivo di cedere beni ad altre società a prezzi ritenuti “incongrui” dagli inquirenti.

    Il danno così maturato sarebbe stato pari a circa 40 mln di euro. Inoltre sarebbero emersi episodi di riciclaggio.






    LEGGI ANCHE

    Clan Vanella Grassi: morto in carcere il boss Vincenzo Esposito, detto ‘o Porsche

    Vincenzo Esposito, noto come ‘o Porsche, boss della Vanella Grassi, è morto in carcere a Parma, dove era detenuto da tempo. Secondo fonti investigative,...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE