Ottava edizione del ‘Premio Concetta Barra’

SULLO STESSO ARGOMENTO

Torna il “Premio Concetta Barra”, alla sua 8a edizione, l’8 e il 9 settembre a Procida. Il Premio è istituito dal Master di II livello in “Drammaturgia e Cinematografia” dell’Università Federico II di Napoli, coordinato dal professore Pasquale Sabbatino, organizzato dall’Associazione PartenArt, col patrocinio del Comune di Procida.

Il premio è nato dal sogno di molti amici di ricordare una bella figura di donna procidana attraverso il valore di un’isola con tutte le sue tradizioni e tutta la sua bellezza culturale. Quello di Concetta Barra non è un premio incentrato solo sull’arte, ma anche sulla luce, sull’amore per i giovani e sui grandi valori culturali”, dichiara Peppe Barra.

L’ 8 settembre, alle ore 19.00, a Piazza Marina Grande, l’incontro sul libro ‘Lengua serpentina e altri racconti‘ di Peppe Barra, con i saluti di Raimondo Ambrosino, Sindaco di Procida.

    A seguire, l’associazione Polluce presenta “Alterazioni“, lo spettacolo prodotto dalla Compagnia “La Flotta” con i detenuti della Casa Circondariale G. De Angelis di Arienzo (CE), testo e regia di Gaetano Battista, interventi musicali di Fabio Fiorillo.

    Il 9 settembre, alle ore 19.00, con Matteo Lorito, rettore dell’Università Federico II, consegna del “Premio Concetta Barra“. La commissione scientifica, presieduta da Massimo Marrelli è composta da Peppe Barra, Beatrice Alfonzetti, Giulio Baffi Maurizio de Giovanni Lello Esposito, Dinko Fabris, Andrea Mazzucchi, Matteo Palumbo, Pasquale Sabbatino, Guido Trombetti , Pier Mario Vescovo, conferisce il “Premio Concetta Barra” a Arturo Brachetti, Franco Cordelli, Marco D’Amore, Fiorenzo Niccoli, Antonio Parlati, Valeria Parrella, Lina Sastri e Gabriel Zuchtriegel.



    Torna alla Home

    telegram

    LIVE NEWS

    Tragedia a Procida: 23enne cade da un balcone al terzo piano e muore

    Tragedia stamane sull'isola di Procida per la morte di un giovane di 23 anni caduto da un balcone al terzo piano di un edificio. L'indagine aperta dai carabinieri, intervenuti sul posto, fanno propendere a un incidente piuttosto che a un suicidio. Questa mattina infatti i carabinieri della stazione di Procida sono...

    “Casa Domenico Noviello”: un centro per donne vittime di violenza a Casal di Principe

    Un centro per donne vittime di violenza sorgerà a Casal di Principe, all'interno di un bene confiscato al clan Setola. La struttura, intitolata a Domenico Noviello, medaglia d'oro al valor civile ucciso dalla camorra per aver denunciato il pizzo, rappresenta un simbolo di riscatto e legalità per la città. L'immobile...

    CRONACA NAPOLI