premio concetta barra



Torna il “Premio Concetta Barra”, alla sua 8a edizione, l’8 e il 9 settembre a Procida. Il Premio è istituito dal Master di II livello in “Drammaturgia e Cinematografia” dell’Università Federico II di Napoli, coordinato dal professore Pasquale Sabbatino, organizzato dall’Associazione PartenArt, col patrocinio del Comune di Procida.

Il premio è nato dal sogno di molti amici di ricordare una bella figura di donna procidana attraverso il valore di un’isola con tutte le sue tradizioni e tutta la sua bellezza culturale. Quello di Concetta Barra non è un premio incentrato solo sull’arte, ma anche sulla luce, sull’amore per i giovani e sui grandi valori culturali”, dichiara Peppe Barra.

L’ 8 settembre, alle ore 19.00, a Piazza Marina Grande, l’incontro sul libro ‘Lengua serpentina e altri racconti‘ di Peppe Barra, con i saluti di Raimondo Ambrosino, Sindaco di Procida.

A seguire, l’associazione Polluce presenta “Alterazioni“, lo spettacolo prodotto dalla Compagnia “La Flotta” con i detenuti della Casa Circondariale G. De Angelis di Arienzo (CE), testo e regia di Gaetano Battista, interventi musicali di Fabio Fiorillo.

LEGGI ANCHE  Covid, 3674 i casi in Italia: il rapporto sale al 4,9%

Il 9 settembre, alle ore 19.00, con Matteo Lorito, rettore dell’Università Federico II, consegna del “Premio Concetta Barra“. La commissione scientifica, presieduta da Massimo Marrelli è composta da Peppe Barra, Beatrice Alfonzetti, Giulio Baffi Maurizio de Giovanni Lello Esposito, Dinko Fabris, Andrea Mazzucchi, Matteo Palumbo, Pasquale Sabbatino, Guido Trombetti , Pier Mario Vescovo, conferisce il “Premio Concetta Barra” a Arturo Brachetti, Franco Cordelli, Marco D’Amore, Fiorenzo Niccoli, Antonio Parlati, Valeria Parrella, Lina Sastri e Gabriel Zuchtriegel.


Google News

Festival Premio Torre Crawford, II edizione

Notizia precedente

Graus Edizioni presenta ‘Il soldato abbandonato’ di Giampiero Lisi

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..


Ti potrebbe interessare..