ercolano



Ercolano. Vincenzo Bronzino, 42 anni, da Ercolano era andato nell’azienda di proprieta’ dello zio a Marcianise per recuperare il denaro per una prestazione professionale, ma e’ stato accoltellato.

Per questa vicenda erano gia’ stati arrestati proprio lo zio e altre due persone, mentre il cugino e omonimo era ricercato. E il 20 agosto scorso Vincenzo Bronzino, 33 anni, destinatario di una misura cautelare per tentato omicidio in concorso con le altre tre persone gia’ arrestate e tutt’ora in carcere ma anche per tentata estorsione, si e’ costituito nell’istituto di pena di Larino (Cb).

LEGGI ANCHE  Sequestro dell’ormeggio abusivo a Napoli. I gestori del molo rompono i sigilli e sfidano le autorità

Il fatto era accaduto 19 luglio scorso quando appunto il 42enne era arrivato nel capannone nella zona Asi in cui lavorano zio e cugino e qui era stato accoltellato da 4 persone. I primi tre arrestati sono tutt’ora detenuti dato che anche il Riesame ha confermato le misure cautelari.


Google News

Napoli, finto tecnico giochi online si fa versare 7.800 euro

Notizia precedente

Arrivano le proteine italiane contro il Covid

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..