De Luca



“Per riprendere la scuola in presenza e l’unica garanzia è il vaccino: dobbiamo completare la campagna di vaccinazione tra i 15 e i 18 anni.”, spiega De Luca

“La priorità che abbiamo oggi riguarda l’apertura dell’anno scolastico. Abbiamo deciso di riprendere la scuola in presenza e l’unica garanzia è il vaccino: dobbiamo completare la campagna di vaccinazione per le ragazze e i ragazzi delle scuole superiori, tra i 15 e i 18 anni.

In Campania nella fascia di età 12-19 abbiamo 500mila giovani, di cui 282mila hanno aderito alla campagna: per le medie superiori dobbiamo fare altre 100mila vaccinazioni, un numero non fuori della nostra portata. Dobbiamo fare di più se vogliamo mantenere le scuole aperte ed evitare di chiuderle. Questa è la priorità nei prossimi due mesi”.

Così nella diretta Facebook del venerdì il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca che poi aggiunge: “Voglio ringraziare il personale scolastico e i docenti che ci hanno consentito di essere la prima regione d’Italia per immunizzazione del personale scolastico”.

“Per elementari e medie inferiori – precisa il presidente – procederemo con i tamponi salivari da fare anche in famiglia e con le classi ‘sentinella’, ovvero avere in ogni provincia l’individuazione di alcuni istituti scolastici per controllare ciò che succede della fascia al di sotto dei 15 anni”.

Giovedì, come annuncia De Luca, riunione con i dirigenti scolastici per fare il punto della situazione.


Google News

‘Campania by night’: visite teatralizzate e musica dal 3 settembre

Notizia precedente

Terza edizione per il ‘San Laise Jazz’

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..