variante delta a torre del greco



Variante Delta a Torre del Greco: è stata contratta anche da un bimbo di un anno solo.

E’ il più giovane dei pazienti che ha contratto la variante Delta. Ha poco più di un anno e per la sua età non era stato vaccinato. Torre del Greco è la città con più casi nell’area di competenza dell’Asl Napoli 3 Sud (da Nola alla Penisola sorrentina). Il bimbo, vista l’età, non era stato vaccinato e ha sviluppato lievi sintomi curati con prestazioni sanitarie domiciliarie.

Variante Delta a Torre del Greco

Identica condizione vissuta dal più anziano, un 50enne– come riporta Il Mattino- che aveva ricevuto soltanto una dose di vaccino. Una sola dose aveva ricevuto anche l’unico ospedalizzato del focolaio di variante indiana scoppiato nell’Asl Napoli 3 Sud, che ha registrato 83 casi. Si tratta di un 57enne ricoverato al Covid Hospital di Boscotrecase in sub intensiva.

LEGGI ANCHE  Covid, Campania di nuovo prima in Italia per positivi

Al momento la curva dei contagi è in discesa: degli 83 casi iniziali, almeno 32 si sono negativizzati e sono quelli con la variante delta a Torre del Greco che passa così da 44 a 12 positivi, mentre ad Agerola, dove in pochi giorni i casi erano diventati 24, ci sono state 4 guarigioni e altri due contagi, come riportato nel bollettino pubblicato ieri sera dall’amministrazione comunale.

Gaetano DOnofrio

In altre zone la diffusione resta “contenuta e puntiforme”, fanno sapere dall’Asl, con una media di massimo tre casi per città.

Ma il focolaio degli originari 44 di Torre del Greco ha fatto emergere elementi significativi sul rapporto tra varianti e anticorpi. Dei 44 colpiti da variante Delta, infatti, solo 7 erano stati vaccinati con una sola dose (tra Pfizer, Moderna, Astrazeneca e Johnson&Johnson) mentre i restanti 37 avevano ricevuto entrambe le dosi di vaccino.

LEGGI ANCHE  Coronavirus, parte a Benevento il progetto per screening rapidi

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE Covid in Italia: tasso di positività allo 0,4%

Dei sette vaccinati con una dose, uno è il 57enne finito in ospedale e i restanti sei hanno manifestato sintomi; i vaccinati con doppia dose sono tutti asintomatici. Tra i sette, inoltre, c’è il fratello maggiore del bambino del 2019 non vaccinato: i medici non escludono che il piccolo potrebbe essere stato contagiato proprio in famiglia.


Google News

Controlli al Vomero: 3 arresti, denunce e sequestri

Notizia precedente

Sequestri Nas di Napoli di carne e pesce in 15 ristoranti etnici

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..


Ti potrebbe interessare..