Le carceri Italiane diventate “ring” per regolamenti di conti: aggressioni e risse tra clan

Il brutale pestaggio di un detenuto nel carcere di...

Ischia, tassista picchiato dal cliente: denunciato 19enne di Sorrento

SULLO STESSO ARGOMENTO

Ischia. Inspiegabile episodio di violenza sul porto con un tassista picchiato dal cliente dopo una lite per futile motivi.

PUBBLICITA

E’ accaduto sul porto d’Ischia, dove un 19enne di Sorrento ha litigato per futili motivi con un tassista in servizio e gli ha sferrato un pugno al volto. I carabinieri sono intervenuti ed hanno fermato il 19enne. Perquisito, è stato trovato in possesso di 7 grammi di hashish.

I militari lo hanno denunciato a piede libero per lesioni personali, segnalato alla prefettura quale assuntore di droga e sottoposto all’ordine di allontanamento dall’isola.Il tassista ne avrà per 8 giorni.

Sono giorni di controlli ad Ischia per i Carabinieri della locale Compagnia. I militari – nell’ambito dei servizi disposti dal Comando Provinciale di Napoli – sono impegnati nel monitoraggio dell’afflusso turistico e nel controllo del territorio.

Durante le operazioni, i Carabinieri del Nucleo Operativo – Aliquota Radiomobile – hanno arrestato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali, interruzione di pubblico servizio e ubriachezza molesta un 46enne senza fissa dimora di origine polacca già noto alle forze dell’ordine.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Napoli, rapinano Rolex a un turista ma perdono lo smartphone: arrestati. IL VIDEO

L’uomo, sotto l’effetto dell’alcol, ha bloccato un autobus di linea a Casamicciola terme. Ha minacciato l’autista ed gli ha impedito che proseguisse il tragitto. I militari – allertati dal 112 – sono intervenuti e l’uomo, nel tentativo di fuggire, li ha colpiti e strattonati. I Carabinieri, dopo una breve colluttazione, lo hanno bloccato. L’arrestato è stato condannato a 1 anno e mezzo, pena sospesa. I carabinieri sono stati giudicati guaribili in 7 giorni.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: I volontari del vaccino ‘fantasmi’ per la burocrazia: la storia del napoletano Ragusi

 


facebook

LEGGI ANCHE

googlenews

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA