Seguici sui Social

Italia

Covid in Italia: contagio stabile allo 0,4%

Sono 932 i positivi al test del covid in Italia nelle ultime 24 ore su 228.127 tamponi molecolari processati mentre le vittime sono 22


PUBBLICITA

Pubblicato

il

covid in italia

E’ stabile il contagio covid in Italia nelle ultime 24 ore con uno 0,4% rispetto allo 0,39% di ieri.

Sono 932 i positivi al test del covid in Italia nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. In aumento rispetto a ieri, quando erano stati 794. ma in discesa rispetto agli 838 di sabato scorso, a conferma che il calo che proseguiva costante da 15 settimane inizia a invertire la tendenza. Sono 22 le vittime in un giorno, 6 in meno di ieri per un totale di 127.637 vittime dall’inizio dell’epidemia

Sono 228.127 invece i test per il coronavirus processati in Italia nelle ultime 24 ore. Lo comunica il ministero della Salute. Il tasso di positività è allo 0,4%, in linea con ieri (0,39%).

 Covid in Italia

covid in italia

Ancora in calo i ricoveri, con le terapie intensive che sono 9 in meno (ieri -16) con appena due ingressi del giorno, mai cosi’ pochi nel 2021 (entrambi in Campania) e sono 204. I ricoveri ordinari sono 75 in meno (ieri -63), 1.394 in tutto. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 1.394 , in calo di 75 unita’ rispetto a ieri. E’ quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute.

LEGGI ANCHE  A Sant'Antimo la gestione del traffico internazionale di farmaci

 TI POTREBBE INTERESSARE ANCHEZero morti covid in Campania ma si impenna il contagio al 2,19%

I casi in Italia dall’inizio dell’epidemia sono 4.262.511, i morti 127.637. I dimessi ed i guariti sono invece 4.089.298, con un incremento di 3.110 rispetto a ieri, mentre gli attualmente positivi scendono a 45.576 in calo di 2.203 nelle ultime 24 ore. In isolamento domiciliare ci sono 43.978 persone (-2.119). Sul fronte delle regioni la Lombardia e’ prima per nuovi casi (140), seguita da Campania (139) e Sicilia (134).

Continua a leggere
Pubblicità

Italia

Green pass, Gelli: ‘Sia esteso anche al personale scolastico’

“L’auspicio è che il CdM, oltre a richiedere il #greenpass per viaggi in aereo e treno, possa estendere la misura anche al personale scolastico.”, dichiara Federico #Gelli

Pubblicato

il

green pass gelli

Green pass, Gelli: “Sia esteso anche al personale scolastico”

Serve una presa di posizione netta del Governo su scuola e trasporti in vista di settembre. L’auspicio è che il CdM, oltre a richiedere il green pass per viaggi in aereo e treno, possa estendere la misura anche al personale scolastico.

I casi sono in aumento ma i vaccini riescono a reggere l’impatto del dilagare della variante Delta mantenendo ancora bassi i numeri di ospedalizzazioni e decessi.

Stavolta però il Paese deve farsi trovare pronto alla riapertura delle scuole, garantendo ai ragazzi la possibilità di riprendere da subito la didattica in presenza dopo il fallimento dell’esperimento Dad e tenendo quanto più bassa possibile la circolazione del virus in questi ambienti con un alto livello di coperture vaccinali.

Del resto, come confermano i dati dell’ultimo rapporto di vaccinovigilanza dell’Aifa, questi prodotti sono altamente sicuri: in totale su 49,5 milioni di somministrazioni gli eventi avversi con rischio di vita sono stati 457, ossia lo 0,00092% ovvero 9,2 ogni milione di dosi“. Così Federico Gelli presidente della Fondazione Italia in Salute.

Continua a leggere

Italia

Madre tenta di uccidere la figlia appena nata: arrestata in Salento

Una donna di 34 anni è stata arrestata in provincia di Lecce dai carabinieri: è accusata di aver tentato di uccidere la piccola appena nata il 23 luglio scorso. Ora è ai domiciliari in una struttura

Pubblicato

il

Madre arrestata in Salento

Lecce. Tenta di uccidere la figlia appena nata: arrestata una donna di 34 anni per tentato omicidio. E’ ai domiciliari in una struttura assistenziale.

L’episodio è avvenuto il 23 luglio scorso, stamane i carabinieri hanno arrestato la donna di 34 anni.

Il parto, come hanno ricostruito gli inquirenti, era avvenuto nell’abitazione della donna, in maniera clandestina, nelle prime ore della mattina del 23 luglio scorso, in un comune del basso Salento tra Maglie e Martano.

LEGGI ANCHE  Covid, Totti: 'Non è stata una passeggiata, non avevo forze'

La puerpera avrebbe dapprima tentato di sopprimere la neonata, per poi abbandonarla nel giardino dell’abitazione, non riuscendo nell’intendo di provocare la morte della piccola.

La donna, dopo l’arresto, scattato su ordinanza di custodia cautelare emessa dalla Procura della Repubblica di Lecce che ha coordinato le indagini, è agli arresti domiciliari in una comunità riabilitativa assistenziale. Le indagini sono state eseguite dai carabinieri della compagnia di Maglie e della stazione di Martano.

Continua a leggere
longobardi logo

Le Notizie più lette