Cetara impianto depurazione



Giovedi 29 luglio, alle 10.30, in piazza Manfredi Nicoletti, sarà inaugurato il nuovo impianto di depurazione, alla presenza del Governatore Regione Campania, Vincenzo De Luca, del Presidente della Provincia di Salerno, Michele Strianese e del Sindaco del Comune di Cetara, Fortunato della Monica.

Il grande progetto di Risanamento ambientale dei corpi idrici superficiali della provincia di Salerno rientra nel Programma Operativo Regionale FESR Campania 2014-2020 e Agenda 014/21 – Asse I, relativo al miglioramento della sostenibilità ambientale ed attrattività culturale e turistica del territorio, attraverso interventi migliorativi dell’uso delle risorse ambientali e attraverso la valorizzazione delle risorse naturali e culturali.

Finanziato dalla Regione Campania e curato dalla Provincia di Salerno, che ha prima coordinato la pianificazione poi curato l’esecuzione di 34 progetti di questo vasto intervento, per un importo complessivo di 89 milioni di euro, ha previsto la realizzazione in 48 comuni sulla Costa d’Amalfi che va da Praiano al Golfo di Policastro, di messe in opera finalizzate al miglioramento delle matrici ambientali, attraverso l’implementazione dell’assetto funzionale del sistema fognario-depurativo della provincia di Salerno.

Il progetto prevede il ripristino degli impianti di depurazione, il completamento della collettazione delle acque nere e dei sistemi fognari, la realizzazione di opere finalizzate all’integrazione dei sistemi fognari e delle opere annesse, nonché di impianti di depurazione delle acque. L’intervento realizzato nell’ambito del Comune di Cetara, a seguito della progettazione, nell’anno 2012, dai tecnici dell’Ausino, gestore del Servizio Idrico Integrato, ha preso avvio nell’anno 2018 e ha previsto la posa in opera di una tubazione, lunga quasi 5 chilometri che, partendo da Cetara consentirà il conferimento dei reflui all’impianto consortile di Salerno.

LEGGI ANCHE  Napoli, open day vaccinale donne gravide: grande partecipazione

L’intervento è stato realizzato in un’area con vincoli paesaggistici ed ambientali, consentendo il superamento di ogni criticità mediante l’installazione di una condotta sottomarina di adduzione ed in pressione, interamente sommersa.

Detto provvedimento ha consentito, compatibilmente con le risorse destinate al Comune di Cetara, di sfruttare il vicino impianto consortile di Salerno senza la realizzazione di un impianto ex novo a Cetara, evitando, pertanto, problematiche logistiche e gestionali, connesse agli elevatissimi costi di gestione.

Sarà una giornata di grande soddisfazione – afferma Della Monica – L’inaugurazione del depuratore è la testimonianza concreta dell’impegno che le istituzioni stanno portando avanti in questo territorio, sempre all’insegna di politiche sostenibili e di investimenti per l’ambiente. Si tratta di un impianto che garantisce, soprattutto, un mare più pulito per i turisti e i nostri cittadini, un obiettivo a cui teniamo molto che va a costituire un asset strategico del territorio. Rientra, così, in quel discorso di politica ambientale che questa giunta ha perseguito sin dal primo giorno del primo mandato, con l’obiettivo di chiudere il ciclo delle acque per rendere il borgo un territorio pulito” – conclude il primo cittadino di Ceatara.

Durante la cerimonia, coordinata dal giornalista Emiliano Amato, dopo i saluti del Sindaco e del Presidente della Provincia, Michele Strianese, sarà il Rup della Provincia, l’arch. Angelo Cavaliere ad illustrare l’intero progetto del depuratore. Concluderà la cerimonia il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca.


Google News

Capossela in ‘Bestiale Comedìa’ al Carditello Festival

Notizia precedente

Vaccini: 8 studenti su 10 favorevoli a obbligo per i docenti

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..


Ti potrebbe interessare..