Sequestrati beni per 2 milioni di euro a contrabbandiere

Sotto sequestro sono finiti appartamenti, beni di lusso e soldi per una valore di 2 milioni di euro a Rocco Cafiero detto “O’ Capriariello”

google news

I beni del contrabbandiere Rocco Cafiero sono finiti sotto sequestro.

Il Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Napoli ha proceduto, su disposizione della Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Napoli, al sequestro, tra Marano di Napoli e San Remo (Imperia), di un ingente patrimonio del valore di oltre 2 milioni di euro riconducibile ad uno storico contrabbandiere di sigarette.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Napoli, processo da rifare per la morte di Genny Cesarano

Le Fiamme Gialle hanno acquisito al patrimonio dello Stato 3 immobili, oltre a beni mobili di lusso e disponibilità finanziarie, riconducibili al napoletano  Rocco Cafiero detto “O’ Capriariello”, condannato nel 1987 dalla Corte di Appello di Bologna per contrabbando di tabacchi lavorati esteri, nel 1988 dalla Corte di Appello di Palermo per associazione per delinquere e per associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti e nel 1993 dal Tribunale di Roma per contrabbando.

Il provvedimento ablativo è stato emesso a seguito della sentenza di condanna per associazione per delinquere finalizzata al contrabbando di sigarette a carico del “proposto” e scaturisce dagli accertamenti economico-patrimoniali effettuati dagli specialisti delle Fiamme Gialle partenopee.

Infatti, il monitoraggio effettuato dal G.I.C.O. di Napoli ai sensi del Codice Antimafia ha fatto emergere, grazie ai riscontri sviluppati anche attraverso l’utilizzo delle banche dati in uso al Corpo, una marcata sproporzione tra le fonti di reddito lecite di cui il soggetto disponeva ufficialmente e il patrimonio di beni mobili e immobili di rilevante valore negli anni accumulato.

google news

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

Leggi anche

Nola, denunciato tifoso: ha partecipato agli scontri di Cercola coi tifosi del Savoia

La polizia ha denunciato un tifoso del Nola: rientrava dalla trasferta con due mazze da baseball nel bagagliaio

Aversa, agente aggredito in carcere da un detenuto violento

Ancora violenza nel carcere di Aversa. la denuncia del sindacato Asppe: "Dopo episodio mercoledì, ieri ancora violenza" 

Ad Aversa giudice civile uccisa da un colpo di pistola

Dramma l'altra notte ad Aversa giudice civile uccisa da un colpo di pistola: ipotesi gesto estremo. Il magistrato era in servizio al Tribunale di napoli

Nasce portale web delle Quattro Giornate di Napoli

Iniziativa nata grazie alla collaborazione tra l'Archivio di Stato, Anpi, l'istituto Vera Lombardi e e l'Archivio Gianmaria Lembo

IN PRIMO PIANO

Pubblicita