parcheggi portici
______________________________

Portici, aumento dei parcheggi a pagamento: la denuncia del l Movimento 5 stelle

Arriva una nuova pesante segnalazione contro l’amministrazione comunale a firma del Movimento 5 Stelle di Portici, guidato dal capogruppo Alessandro Caramiello. Carte alla mano, il consigliere comunale ha documentato come il Comune, in accordo con la ditta che ha in gestione il servizio di sosta a pagamento, ha deciso di implementare gli stalli a pagamento in città.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Portici, palazzine di Via Dalbono nel degrado nonostante la riqualificazione dell’area

“Sono anni che denunciamo il sistema fallimentare relativo alla gestione delle strisce blu sul nostro territorio – spiega Alessandro Caramiello -. Il servizio lo gestisce una società privata da diversi anni e ad aprile è stato firmato un nuovo contratto con la stessa ditta che ha vinto l’appalto, e si prevede un introito per la ditta, per i prossimi 6 anni, di 6.430.389,84 oltre iva”. Così il Movimento 5 Stelle denuncia l’aumento della sosta a pagamento a Portici.

“A pagare saranno sempre e solo i cittadini – prosegue Caramiello – per avere un permesso auto residenti, i porticesi anzitutto dovranno essere in regola con la TARI ed in più dovremo pagare altri 5,00 euro per la stampa del tagliando e quindi, essendoci a Portici circa 22.000 nuclei familiari, ci sarà un ulteriore introito di circa 110.000 euro che pagherà sempre la comunità. Parliamo di 1956 posti auto per i residenti a fronte di 36.000 auto immatricolate e intestate ai porticesi, vi lascia già intendere che le cose fatte da questa amministrazione sono senza criterio e senza una visione di città. 951 posti a pagamento che diventano 1202 includendo l’area di parcheggio di Via Gianturco, prima gratuita per i porticesi con permesso e oggi a pagamento per tutti”.

portici parcheggi

portici parcheggi

Il Movimento 5 Stelle, dunque, dopo aver analizzato attentamente la situazione, propone una serie di accorgimenti a favore della comunità: “La nostra visione di città prevede la creazione di parcheggi d’interscambio e periferici e abbiamo già individuato diverse aree come il grande parcheggio di Via Farina e tante altre che vi illustreremo in seguito – prosegue il capogruppo – prevedere abbonamenti annuali per i commercianti e residenti offrendo un servizio di trasporto ecosostenibile.

Creazione di parcheggi rosa per mamme in gravidanza nei luoghi d’interesse e del commercio della città. Offrendo la possibilità ai commercianti, ai residenti, di parcheggiare in zone periferiche e a prezzi agevolati, in questo modo si alleggerirà il traffico cittadino, si tutelerà l’ambiente e ci saranno più posti auto nel centro città per gli avventori, rilanciando il commercio nella nostra città”.


Di Chiara Carlino

Covid, sono 1325 i nuovi positivi in Italia: curva giù la curva, positività allo 0,7%

Notizia Precedente

La Confesercenti Caserta riconferma Salvatore Petrella Presidente Provinciale

Prossima Notizia



Ti potrebbe interessare..