Lotito presenta il trust per la Salernitana

A capo c’è Ugo Marchetti, romano 74 anni, ex generale della Guardia di Finanza che Lotito aveva proposta come presidente della Lega di serie a A nel 2017.

marchetti lotito
marchetti lotito

Lotito ha presentato il Trust con il quale si  prepara a cedere la Salernitana. A capo c’è Ugo Marchetti, romano 74 anni, ex generale della Guardia di Finanza che Lotito aveva proposta come presidente della Lega di serie a A nel 2017.

Ma ora bisogna attendere le decisioni della se accettare o meno l’ipotesi. Al momento la Salarnitana dovrebbe aver salvato la serie A e i tifosi tirano un sospiro di sollievo. Al termine di una lunga giornata di attesa e di lavoro, alle 22,34, la ha ricevuto la Pec con la quale il presidente di Lazio e Salernitana, Claudio Lotito, ha comunicato la richiesta di costituzione di un ‘Trust’ per condurre in porto la cessione del club campano e salvare allo stesso modo la permanenza dei granata in Serie A.

tifosi salernitana

Dopo la promozione della squadra di Castori, per normativa federale, il patron della Lazio non puo’ possedere due club nella medesima categoria, anche se la proprieta’ e’ di un parente in linea diretta, in questo caso il figlio Enrico Lotito co-otitolare, con la propria societa’, insieme con quella del cognato del patron della Lazio, Marco Mezzaroma. La comunicazione di oggi andra’ comunque valutata dalla Federcalcio, che dovra’ analizzare anche la bonta’ della proposta di Lotito.

GRAVINA E LA VALUTERANNO IL TRUST

Piu’ volte il presidente della Figc, Gabriele Gravina, non aveva escluso l’ipotesi della costituzione di un ‘Trust’ che potesse salvaguardare gli interessi economici del beneficiario (in questo caso lo stesso Lotito) per poter arrivare a ottenere piu’ tempo per una cessione che non fosse proprio una ‘svendita’ del club rigenerato dal numero uno biancoceleste fino alla massima serie. Tuttavia, Gravina aveva avvertito: “Va bene anche il ‘Trust’, ma le regole si devono rispettare e quindi dovra’ rispettare determinati paletti”.

Quei paletti Gravina li ha ben delineati in diversi colloqui informali con il pool di consulenti della Salernitana. Bisognera’ capire se la proposta di Lotito sara’ accolta dal numero uno federale, che tuttavia in questo week-end si trova in Inghilterra per la sfida dell’Italia contro l’Austria a Euro 2020 e probabilmente demandera’ agli avvocati di via Allegri capitanati da Giancarlo Viglione, l’arduo compito di scandagliare i dettagli. Lunedi’ sara’ un’altra data cruciale, con le domande di iscrizione ai campionati da presentare perentoriamente alla Covisoc.

LEGGI ANCHE  Incidente in galleria a Seiano: muore una donna
 il sindaco di salerno: “la salernitana deve giocare in serie A”

Intanto, il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, in un post Facebook oggi aveva chiarito: “Ribadiamo ancora una volta una verita’ indiscutibile piu’ volte espressa in queste settimana di attenta valutazione della situazione. La Salernitana deve giocare la Serie A conquistata sul campo. E’ un diritto intangibile quali che siano le ipotesi gestionali portate alla valutazione delle autorita’ sportive”. Intanto, il Benevento di Vigorito ha gia’ chiesto alla di essere ripescato al posto della Salernitana in A in caso di estromissione del club campano dalla massima serie.

il comunicato della societa’

“In adempimento alle prescrizioni della Federazione Italiana Giuoco Calcio, la Omnia Service S.r.l. e la Morgenstern S.r.l. dichiarano di aver trasferito le loro rispettive partecipazioni pari complessivamente all’intero capitale sociale della U.S. Salernitana 1919 S.r.l. al trust Salernitana 2021 finalizzato alla vendita delle suddette partecipazioni”. È quanto si legge in una nota pubblicata sul sito del club campano.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHENapoli, il Barça segue Insigne. Il Manchester Utd vicino a Sancho

“E’ stato nominato quale nuovo Amministratore Unico della U.S. Salernitana 1919 il Generale Ugo Marchetti- continua la nota– Tutti gli atti sono stati trasmessi alla Figc. e le famiglie Lotito e Mezzaroma ringraziano il dott. Luciano Corradi per il lavoro svolto e rivolgono un affettuoso saluto e un caloroso ringraziamento a tutti i tifosi della Salernitana, alla città di Salerno e alle autorità e istituzioni salernitane per questi bellissimi anni trascorsi insieme ricchi di successi, gioie e soddisfazioni”.