Minaccia di morte la ex 17enne e picchia il padre: in cella 20enne

SULLO STESSO ARGOMENTO

Macerata Campania. Minacce di morte all’ex fidanzata 17enne e botte al padre di lei con una mazza da baseball: finisce in cella un ragazzo di 20 anni.

I Carabinieri della stazione di Macerata Campania hanno eseguito nei confronti di un 20enne, in provincia di Caserta, un’ordinanza applicativa della custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, su richiesta della Procura sammaritana, per i reati di atti persecutori, minaccia aggravata, danneggiamento, violenza privata e lesioni personali aggravate. Le indagini hanno consentito di accertare numerosi episodi messi in atto dal 20enne, a partire dal mese di luglio 2020, e di condotte moleste, lesive e intimidatorie ai danni della ragazza minorenne e anche dei suoi familiari. Alla base delle persecuzioni la gelosia e il rifiuto di accettare la fine della loro relazione sentimentale.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Diffonde foto intime dell’ex fidanzata: 17enne finisce in comunità

Il 20enne perseguitava la minore, appostandosi sistematicamente nei pressi della sua abitazione e davanti alla sua scuola, danneggiando la finestra della casa e la porta d’accesso, minacciando ripetutamente la ragazza di ucciderla, giungendo persino ad intimidire i familiari della ragazza. Una escalation violenta che è culminata nell’aggressione ai danni del padre della ragazza che, lo scorso 23 aprile, è stato raggiunto alla guida della propria auto, costretto a scendere dalla stessa dopo un intenzionale tamponamento e poi colpito ripetutamente al capo con una mazza da baseball.



Torna alla Home

telegram

LIVE NEWS

Napoli: 4 giovani arrestati per rapina violenta ai Giardini del Molosiglio

Napoli.La Polizia di Stato ha arrestato  4 minorenni, accusati di rapina pluriaggravata ai danni di due ragazzi bengalesi. I fatti risalgono alla sera del 17 novembre 2023, presso i Giardini del Molosiglio a Napoli. Ad inizio mese erano stati arrestati altri due soggetti, rispettivamente di 20 e 18 anni, entrambi...

Operaio in nero morto a Scafati: 5 indagati

Sono cinque gli indagati per la morte del giovane operaio Alessandro Panariello, il 21enne operaio di Poggiomarino travolto ed ucciso da una lastra di acciaio che stava sollevando con una carrucola in un cantiere edile di via Melchiade a Scafati. La famiglia attraverso gli avvocati Gennaro Caracciolo e Agostino Russo...

CRONACA NAPOLI