San Cipriano d’Aversa. Ennesimo atto vandalico ai danni del Liceo scientifico “Segrè”.

Alcuni balordi , durante la notte tra sabato e domenica, hanno scavato un buco nel muro di una classe a pianoterra, situata dietro l’edificio, con alle spalle l’aperta campagna. Sono entrati indisturbati portando via sei computer portatili e mettendo a soqquadro tutto ciò che hanno incontrato lungo il loro percorso. Si tratta di un danno ingente sia dal punto di vista economico che organizzativo e didattico. Molti studenti svolgono la didattica a distanza integrata e ciò significa creare ulteriori disagi sia agli studenti che ai docenti.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:San Gennaro ‘tradisce’ anche oggi i napoletani

Un vero schiaffo a chi con grande difficoltà sta cercando di offrire, alla comunità e all’utenza scolastica, una parvenza di normalità. A fine anno scolastico, dopo un periodo così difficile, un episodio del genere è demotivante e sconvolgente. Purtroppo la scuola sorge in una zona troppo isolata e periferica e questo favorisce il libero agire dei malintenzionati. Il silenzio e il buio della notte, nonostante l’ allarme installato ormai da tempo, lascia spazio a questi incresciosi episodi



Cronache Tv



Ti potrebbe interessare..