Storie di Napoli lancia la prima raccolta fondi per realizzare 50 targhe storiche al Vomero

A partire da lunedì 12 aprile 2021 comincerà la raccolta dei fondi necessari per stampare e installare le targhe lungo le strade della città

google news
foto da google

Storie di Napoli lancia la prima raccolta fondi per realizzare 50 targhe storiche al Vomero

Prepararsi per il ritorno del turismo e riscoprire la storia cittadina facendo parlare i muri di tutta Napoli, quartiere dopo quartiere. Tutto grazie al sostegno dei cittadini. Questa è la missione della raccolta fondi lanciata dal gruppo di giovani di Storie di Napoli per realizzare un percorso turistico che, nei piani, prevede l’installazione di 50 targhe storiche che raccontino tutta la storia del Vomero.

A partire da lunedì 12 aprile 2021 comincerà infatti la raccolta dei fondi necessari per stampare e installare le targhe lungo le strade della città, in modo da conoscere eventi, storie e personaggi che hanno vissuto nel quartiere: da Alighiero Noschese, nato a Via Palizzi, al primo miracolo di San Gennaro, arrivando alla costruzione della Metropolitana di Napoli inaugurata a Piazza Medaglie d’Oro.

Il progetto è patrocinato dal Comune di Napoli e dal club Rotaract Napoli Ovest. È sostenuto da numerose associazioni locali: Red, Scout del Vomero, “I mondi di Parthenope”, ed ha già ottenuto le prime 20 adesioni da parte di condomini privati e da parte della Direzione Musei Campania.

LEGGI ANCHE  Napoli, sequestrati circa due chilogrammi di droga a Secondigliano

Il Vomero è infatti una collina ricchissima di Storia che va riscoperta e raccontata, per creare nuovi itinerari turistici e per rilanciare l’immagine culturale del quartiere.
Le targhe sono realizzate con testi in Italiano e in Inglese, oltre a codici QR collegati a videoguide.

Quello delle targhe del Vomero è la continuazione di un progetto europeo iniziato nel 2020 nel Borgo degli Orefici. Storie di Napoli ha infatti installato un percorso di 25 targhe all’interno del quartiere, inaugurate alla presenza del Sindaco, del Direttore dell’Agenzia Nazionale per i Giovani e grazie al sostegno del Consorzio Antico Borgo Orefici.

I fondi saranno tutti destinati a giovani imprese e professionisti del territorio, rendicontati in modo trasparente, incentivando lo sviluppo dell’occupazione locale. Si conta di installare le prime targhe entro l’estate, grazie alle candidature dei condomini del Vomero e alla pubblicità della raccolta fondi.

Storie di Napoli è un collettivo di giovani professionisti e studenti universitari, tutti under-30. Il gruppo è nato nel 2014 fra i banchi del Liceo Sannazaro: oggi è la più grande comunità di divulgazione storica territoriale d’Italia, con 10 milioni di lettori all’anno e 250.000 followers fra le pagine Facebook, Instagram, Youtube e Tiktok

google news

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

Leggi anche

Aversa, discarica in area mercato: scatta il sequestro

Blitz della Polizia Municipale ad Aversa in Terra dei Fuochi

Elezioni 2022, il verde Borrelli entra in Parlamento grazie ai resti

Il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli ha scavalcato Guido Milanese di Forza Itlia

A Tim Cook laurea honoris causa all’Università di Napoli

La laurea honoris causa in Innovation and International Management sarà consegnata a Tim Cook giovedì 29 settembre nell'Aula Magna Storica della Federico II

IN PRIMO PIANO

Pubblicita