Instituto Cervantes di Napoli, tre incontri ad aprile dedicati a scrittura e letteratura

SULLO STESSO ARGOMENTO

Tre appuntamenti ad aprile con la scrittura e la letteratura in lingua spagnola all’Instituto Cervantes di Napoli.

Tre incontri in diretta streaming, in collaborazione con l’Università degli Studi di Napoli L’Orientale, che avranno come protagonisti l’editore italoamericano Sandro Ferri (7 aprile), la scrittrice spagnola Edurne Portela (14 aprile) e un omaggio alla poetessa cilena Gabriela Mistral (21 aprile).

Nell’ambito della X edizione del Corso in Traduzione Letteraria per l’Editoria, mercoledì 7 aprile alle ore 16.30, Sandro Ferri dialogherà con l’ispanista Marco Ottaiano, direttore del corso. L’editore newyorkese, fondatore con Sandra Ozzola delle Edizioni E/O, ci racconterà come la casa editrice è cresciuta dal 1979 ad oggi, includendo autori come Gioconda Belli e Jorge Bucay. Senza dimenticare il grande successo della narrativa di Elena Ferrante. Una casa editrice indipendente che sin dal principio è stata l’espressione della volontà di creare ponti e brecce nelle frontiere letterarie per stimolare il dialogo tra le culture.

Raccontare per riportare alla luce gli aspetti oscuri che la società nega e nasconde è uno degli obiettivi della scrittrice e giornalista Edurne Portela, protagonista dell’incontro del 14 aprile, ore 18. La scrittrice basca in dialogo con l’ispanista Paola Laura Gorla parlerà dell’indifferenza, fomentatrice del terrorismo di ETA e alla quale ha dedicato sia il saggio El eco de los disparos: Cultura y memoria de la violencia che il pluripremiato romanzo Mejor la ausencia. Autrice del recente Formas de estar lejos, Edurne Portela in questo colloquio affronterà temi legati alla letteratura etica e al suo lavoro di ricerca, incentrato sullo studio della violenza e le sue rappresentazioni nella cultura contemporanea.

    Mercoledì 21 aprile alle 16.30 spazio all’omaggio alla scrittrice, poetessa e pedagoga cilena Gabriela Mistral, premio Nobel per la letteratura nel 1945. Una lettura collettiva che coinvolgerà studenti, scrittori, poeti e semplici curiosi, inaugurata dall’ispanista Alessandra Riccio. Tutti gli appassionati della Mistral, prima donna latino-americana a vincere il Nobel per la Letteratura, sono invitati a leggere (in italiano o in spagnolo) un poema o un frammento della sua opera, in uno spazio virtuale che verrà popolato in videoconferenza. Gabriela Mistral (al secolo Lucila Godoy Alcayaga) ha composto un’estesa opera poetica e in prosa che l’ha resa una delle voci latino-americane più potenti del ventesimo secolo.

    Tutti gli incontri sono ad accesso gratuito e si terranno online tramite la piattaforma Zoom con traduzione simultanea. Per accedervi bisogna richiedere link e password all’indirizzo di posta elettronica: [email protected].

    Per informazioni: http://www.napoles.cervantes.es – tel 08119563311.

    Leggi anche qui


    Torna alla Home


    Oroscopo di oggi 15 aprile 2024

    Oroscopo di oggi 15 aprile 2024: le previsioni dello zodiaco segno per segno Ariete (21 marzo - 19 aprile): Potresti sentirti particolarmente energico ed entusiasta oggi. Questa è una grande giornata per iniziare nuovi progetti o per fare progressi significativi nei tuoi obiettivi attuali. La tua creatività sarà al top,...

    Il video della violenta aggressione ad Antonio Morra e il pugno che gli ha causato la morte

    Le immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza del Mandela Forum la sera di giovedì sono chiare: una discussione,  un pugno e una caduta dalle scale. Così ha perso la vita Antonio Morra, 47 anni, originario di Napoli ma residente a Pistoia: è stato aggredito dopo il concerto dei Subsonica...

    Sciame sismico anche sul Vesuvio, scossa in serata di magnitudo 2.1

    Una domenica bestiale: e non è certo quella cantata anni fa da Fabio Concato. E' quella che hanno vissuto tutti i cittadini dei comuni dei Campi Flegrei e di buona parte della città di Napoli. Poi nei pomeriggio ci si è messo anche il Vesuvio. Perché anche l'area del Vesuvio...

    Nisida, rimossi gli ormeggi abusivi dai fondali

    “Ringrazio la Capitaneria di Porto e l’Autorità di sistema portuale di Napoli per aver coordinato sabato mattina un intervento importante sul litorale di Nisida grazie al quale sono stati rimossi dai fondali diversi ‘corpi morti’ utilizzati dagli ormeggiatori abusivi per ancorare le barche dei loro clienti. Grazie a questa...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE