‘Insieme per Scafati’, regolamento tributi: “Errori si che potevano evitare”

SULLO STESSO ARGOMENTO

Comunicato stampa della coalizione civica “Insieme per Scafati” composta dai consiglieri di opposizione Russo, Ambrunzo, Carotenuto e Grimaldi

 

Nello scorso Consiglio Comunale, sono stati approvati i regolamenti delle entrate, della tariffa rifiuti e dell’IMU. Avevamo proposto degli emendamenti a nostro avviso migliorativi, che andavano incontro alle esigenze delle fasce più deboli, ma sono stati tutti bocciati dalla maggioranza.

Avevamo, inoltre, rilevato delle discordanze e refusi, sia con le norme vigenti che tra i diversi regolamenti, tuttavia la maggioranza come sempre in maniera cieca e pregiudiziale non ha fatto alcuna valutazione nel merito. E ha votato contro i nostri tentativi di correzione.

    Nel Regolamento delle entrate c’è una maggiorazione degli interessi del 2% oltre quelli legali, che contrasta con il regolamento Imu – approvato nella stessa seduta! – che invece dispone che gli interessi siano solo quelli legali.

    Quale interesse applicherà l’ente sui futuri accertamenti?

    Sempre nel regolamento Imu approvato dal Consiglio c’è la riduzione del 25% per le abitazioni fittate a canone concordato ai sensi della legge 431/98, mentre la delibera di giunta di Marzo scorso, sulle aliquote IMU del 2021, fissa questa riduzione al 20%. Il bilancio approvato di quale delle due aliquote tiene conto? Misteri.

    Le definizioni di rifiuti ed i richiami di legge al Codice dell’Ambiente nel regolamento sulla Tariffa rifiuti, sono purtroppo non aggiornati alle modifiche del 2020 dello stesso codice, ed in alcuni casi fanno riferimento a parti abrogate.

    Oltretutto, è scritto che il regolamento approvato il 23 Marzo 2021, va in vigore il 1/1/2016. Neanche questo si è voluto modificare. Quindi è retroattivo?

    Ecco, noi ritenevamo che tali regolamenti andassero rivisti dall’Amministrazione che li aveva proposti così in Consiglio, in maniera confusa e contraddittoria. In ogni caso sarà assolutamente opportuno introdurre le necessarie modifiche per evitare dubbi ai cittadini e contenziosi.

    L’opposizione continua a fare il suo lavoro, soprattutto nell’interesse della città. Sarebbe il caso che il Sindaco, invece, anziché fare inutili continue polemiche, almeno leggesse – non pretendiamo studiasse – gli argomenti che propone e vota in Consiglio.

    Leggi anche qui






    LEGGI ANCHE

    Al Teatro Civico 14 di Caserta, Lino Musella interpreta Pasolini in ‘Come un animale senza nome’

    Dopo il debutto romano, sabato 24 febbraio ore 20.00 arriva sul palcoscenico del Teatro Civico 14 di Caserta, Lino Musella con Come un animale...

    Benevento, 38enne muore dopo un intervento di chirurgia bariatrica: aperta un’inchiesta

    Emanuele Giovannini, 38 anni di Tortoreto, in provincia di Teramo, è morto domenica 18 febbraio all'ospedale Fatebenefratelli di Benevento dopo un intervento di chirurgia...

    La camorra spara a Pomigliano e Torre Annunziata: bossoli in strada

    La provincia di Napoli è stata scossa da due sparatorie nella serata di ieri. I carabinieri sono intervenuti in due città diverse dopo la...

    Clan Vanella Grassi: morto in carcere il boss Vincenzo Esposito, detto ‘o Porsche

    Vincenzo Esposito, noto come ‘o Porsche, boss della Vanella Grassi, è morto in carcere a Parma, dove era detenuto da tempo. Secondo fonti investigative,...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE