Focolaio Covid nel carcere di Melfi: 52 detenuti col virus, 3 in ospedale

SULLO STESSO ARGOMENTO

Focolaio Covid nel carcere di Melfi (Pz): 52 detenuti col virus, 3 in ospedale

Tre detenuti del carcere di Melfi sono ricoverati all’ospedale San Carlo di Potenza per sintomi di Covid, dopo aver contratto il virus nella casa circondariale dove si è registrato un focolaio con 52 positivi.

Ai due detenuti, ricoverati nei giorni scorsi e piantonati dalla polizia penitenziaria, ieri sera si è aggiunto un terzo (un pugliese). La situazione nel carcere di Melfi è molto tesa. Secondo la Uilpa, sindacato di polizia penitenziaria, “il carcere di Melfi con i suoi 50 positivi tra la popolazione detenuta e due agenti di polizia penitenziaria positivi rientra tra i primi 10 istituti a livello nazionale con maggiori contagi da Covid-19.

Il penitenziario – spiega la Uilpa – sta attraversando un momento delicato in quanto alcuni positivi iniziano ad accusare sintomi più gravi, nonostante tutto è venuta a mancare la continuità assistenziale medica da parte dell’azienda sanitaria locale”, dichiara il segretario regionale Donato Sabia.



    “L’ufficio infermiera del carcere – aggiunge – è in affanno, su cinque medici previsti e due jolly, lavorano oggi solamente due medici più uno in part-time, quindi la fascia antimeridiana è coperta solamente da infermieri, che non riescono nonostante il massimo impegno a soddisfare le esigenze sanitarie, soprattutto le richieste di aiuto che giungono dai ristretti in sofferenza respiratoria causa Covid”.

    Il sindacato, inoltre, lamenta “difficoltà a reperire mezzi e risorse per affrontare questa emergenza, scarseggiano anche le bombole di ossigeno” e “iniziano a mancare i dpi individuali”. La Uilpa, pertanto, auspica lo “sfollamento di detenuti”.

    Leggi anche qui


    Articolo offerto da Emmerre Auto - Torre del Greco
    Torna alla Home


    Santa Maria a Vico, scoperta casa a luci rosse

    A Santa Maria a Vico, nel casertano, un'attività illecita è stata scoperta in un appartamento affittato da una donna che favoriva la prostituzione. La donna è stata denunciata per favoreggiamento della prostituzione dopo che i carabinieri hanno identificato un cittadino colombiano agitato in un bar locale. Durante la perquisizione nell'appartamento della...

    Di Lorenzo ammette: “Si è rotto il puzzle”

    "Quando affronti una stagione così difficile diventa complicato aggiustare un puzzle che si è rotto". Queste le parole di Giovanni Di Lorenzo, difensore e capitano del Napoli, intervenuto ai microfoni di Sky Sport dopo il pareggio interno per 2-2 contro il Frosinone. "L'impegno della squadra c'è stato, questa vittoria sarebbe stata...

    Calzona: “Ci manca la cattiveria”

    "Una squadra con la nostra qualità non può subire così tanti gol, ci è mancata cattiveria in fase di non possesso". Queste le parole di Francesco Calzona, allenatore del Napoli, intervenuto ai microfoni di Sky Sport in seguito al pareggio interno per 2-2 contro il Frosinone. "Abbiamo gestito male la partita,...

    Il Napoli si ferma ancora: pari con il Frosinone al Maradona

    Pareggio amaro per il Napoli, che non va oltre il 2-2 contro il Frosinone di Eusebio Di Francesco, perdendo ancora terreno per un piazzamento in Champions League. Alle reti di Politano e Osimhen ha risposto la doppietta di Cheddira, quasi un ex della gara considerando che il suo cartellino...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE