nel casertano i ragazzi sostituiscono il bar con il supermercato: la denuncia del sindaco natale



Nel casertano i ragazzi sostituiscono il bar con il supermercato: la denuncia del sindaco Natale

Il sindaco: “Un gruppo di giovani che vanno al supermercato dopo le 18.00 solo per stare insieme, sostituendo il bar o il localino”

Dopo tredici mesi c’era da aspettarselo. Dopo aver tolto loro la scuola, le uscite, i locali e addirittura le passeggiate al parco o nelle piazze, era impensabile che stessero 24 ore al giorni seduti su una sedia o su un divano.

Così chiudendo bar e ristoranti, non solo abbiamo ucciso di fatto un settore indispensabile per l’economia di tutto il paese, ma abbiamo anche spinto i ragazzi a trovare strade alternative, andando ad affollare luoghi già saturi di per sé.

Leggi anche qui

LEGGI ANCHE  Napoli, due rapinatori seriali arrestati dalla polizia ai Quartieri Spagnoli

A denunciare questa situazione è il sindaco di Casal di Principe Renato Natale:

“Mi dicono di gruppo di giovani che vanno al supermercato dopo le 18.00 solo per stare insieme, sostituendo il bar o il localino con il supermercato; trovano la scusa di una piccola spesa per uscire e starsene a fare due (o anche di più) chiacchiere. Capisco l’esigenza di avere contatti con gli altri, ma non è il momento, ed è assurdo ormai non capirlo. Siamo in guerra, e in guerra non si esce sotto un bombardamento, se non per vera necessità”.


Google News

Alto impatto a Ponticelli: perquisizioni, trovate alcune munizioni

Notizia precedente

Maresciallo di Salerno muore per trombosi a 11 giorni dalla dose di Astrazeneca

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..


Ti potrebbe interessare..