Il Comune di Cesa dedica bene confiscato ad Angelo Vassallo, il sindaco Pescatore

Ad Angelo Vassallo, il comune di Cesa, dedicherà gli orti sociali nati sul bene confiscato alla camorra sito in via Rosa Parks

Foto dal web

Il Comune di Cesa, in provincia di Caserta, dedicherà alla memoria di Angelo Vassallo, il “sindaco Pescatore” ucciso nel settembre 2010, gli orti sociali nati sul bene confiscato alla camorra sito in via Rosa Parks.

La proposta di Giunta, che già ha ottenuto il parere positivo della competente commissione consiliare, approderà in Consiglio comunale, per l’approvazione definitiva, mercoledì 17 marzo.

La motivazione del sindaco di Cesa

“Vogliamo dedicare ad Angelo Vassallo, il sindaco di Pollica-Acciaroli – ha spiegato il primo cittadino di Cesa Enzo Guida – questo bene confiscato alla camorra, perché è stato un simbolo, un uomo delle istituzioni che si è battuto per il territorio, per il rispetto dell’ambiente e per la valorizzazione delle risorse locali. Ha pagato con la vita il suo impegno”.

13 Marzo 2021 @ 17:07 / Cronache della Campania