Napoli, l’arcivescovo Battaglia incontra i familiari del vigilante ucciso e le monache di clausura

SULLO STESSO ARGOMENTO

Il nuovo arcivescovo di Napoli, monsignor Domenico Battaglia, ha incontrato i familiari di Francesco Della Corte, vigilante ucciso il 3 marzo 2018 a colpi di spranga da tre giovani, all’epoca dei fatti minorenni.

Ha incontrato i familiari di Della Corte proprio nel luogo in cui è avvenuta l’aggressione risultata fatale all’uomo, la stazione della metropolitana di Piscinola, quartiere dell’area nord di Napoli.

Leggi anche:

Il nuovo Arcivescovo di Napoli: ‘Voglio una Chiesa povera per i poveri’

    Il neo arcivescovo, fa sapere la Chiesa di Napoli con un post sulla sua pagina Facebook, “ha salutato la famiglia Della Corte che, con un progetto di solidarietà, ha trasformato un’area limitrofa a quella in cui è avvenuta l’uccisione del padre e marito, Franco, in un parco giochi per bambini. E la storia di una vittima innocente, che rappresenta il mondo di chi è oppresso dalla violenza, dalla criminalità, dalla devianza”. Era iniziata con la visita e la preghiera delle Monache di Clausura Sacramentine nella chiesa di San Giuseppe dei Ruffi la giornata del nuovo arcivescovo.

    chiesa San Giuseppe dei Ruffi

    L’alto prelato ha voluto affidare il suo ministero e la Chiesa di Napoli “alla preghiera delle religiose, nella consapevolezza che l’origine e la fonte di ogni azione missionaria della Chiesa è nell’incontro con l’amore sorgivo di Dio, da cui tutto nasce e a cui tutto conduce”.

    Alle 17 Battaglia farà il suo ingresso ufficiale in diocesi con una celebrazione eucaristica nella chiesa cattedrale.






    LEGGI ANCHE

    Camorra, sequestro beni allo sponsor della Casertana calcio

    Sequestro beni per oltre 1,5 milioni di euro a imprenditore ritenuto contiguo al clan Belforte dei Marcianise. E tra i beni sequestrati c'è anche...

    Napoli, chiede scusa in aula e vuole risarcire il motociclista che investì e uccise Elvira Zibra sul Lungomare

    Processo al motociclista napoletano Gianluca Sivo accusato di omicidio colposo per la morte di Elvira Zibra, investita mentre era in sella alla sua moto...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE