Draghi al Senato: ‘Oggi l’unità non è un opzione, ma un dovere’

SULLO STESSO ARGOMENTO

Cinquantuno minuti, lotta alla pandemia, campagna vaccinale e uscita dalla crisi economica grazie al Recovery plan.

Mario Draghi ha tenuto il discorso programmatico su cui chiedera’ la fiducia oggi al Senato e domani alla Camera chiarendo che il suo e’ un governo di responsabilita’ nazionale, europeista e atlantista, nato per uscire dalla crisi ma senza segnare un fallimento della politica.

Da noi responsabilita’ nazionale – Primo dovere e’ combattere la pandemia Il virus e’ nemico di tutti Penso a economia bloccata da pandemia Impegno a informare in anticipo i cittadini se cambiano regole. Il Governo fara’ le riforme ma affrontera’ anche l’emergenza. Non esiste un prima e un dopo Non ho mai avuto un momento di emozione cosi’ intensa e di responsabilita’ cosi’ ampia. Ringrazio il mio predecessore Conte. Il mio e’ il Governo del Paese senza aggettivi Il mio governo non e’ il fallimento della politica Prima di appartenenza c’e’ il dovere della cittadinanza Tecnici e politici sono cittadini italiani.

Ora ci sara’ una ricostruzione come avvenne nel dopoguerra Il nostro impegno e’ per il rientro alla normalita’ dalla crisi economica Ogni spreco oggi e’ un torto per i nostri figli – L’Italia e’ fondatrice della Ue e protagonista della Nato L’euro e’ irreversibile Fuori dall’Europa c’e’ meno Italia Dobbiamo essere piu’ orgogliosi dell’Italia. Lo stato del Paese dopo un anno di pandemia Per la pandemia e’ calata di 2 anni l’aspettativa di vita I nuovi poveri nel 2020 sono passati da 31 a 45% La disoccupazione finora e’ stata selettiva su autonomi, giovani, donne. La didattica a distanza evidenzia le diseguaglianze.

    Le priorita’ per ripartire

    Vaccino: La nostra prima sfida e’ ottenere il vaccino e distribuirlo rapidamente. Non limitare le vaccinazioni a luoghi specifici – Scuola: Bisogna recuperare le ore di didattica perse Pensare a diverse fasce orarie Il ritorno a scuola deve avvenire in sicurezza.
    Oltre la pandemia – Ambiente: Come ha detto papa Francesco “Le tragedie naturali sono la risposta della terra al nostro maltrattamento. Va cambiato il modello di turismo Lasciare un buon pianeta, non solo buona moneta – Usciremo da pandemia, prima o poi luce ritorna – Bisogna proteggere tutti i lavoratori non tutte le attivita’ Sostegno ad autonomi, giovani, donne – Parita’ di genere. In Italia c’e’ il peggiore gap salari di genere in Ue Ridurre gap salari e aumentare welfare.

    Mezzogiorno: Bisogna aumentare l’occupazione al Sud – Gli investimenti pubblici Il settore privato partecipi alla realizzazione degli investimenti pubblici.

    Next generation Ue Bisogna rafforzare il programma e le riforme previste nel recovery plan Puntare su energia rinnovabile, digitalizzazione e G5 Il parlamento sara’ costantemente informato La governance sara’ incardinata al Mef.

    Le riforme – Fisco: il sistema tributario e’ un meccanismo complesso, non e’ una buona idea cambiare le tasse una alla volta Bisogna preservare la progressivita’ Lotta alla evasione fiscale.

    Pubblica amministrazione: serve una riforma. Dovra’ smaltire gli arretrati dovuti alla pandemia.

    Giustizia: sara’ il settore della terza riforma. I processi civili siano piu’ efficaci.

    Rapporti internazionali Il mio governo sara’ convintamente europeista e atlantista. Ci sara’ un rapporto imprescindibile con Germania e Francia Con Russia dialogo ma preoccupano diritti civili dei cittadini Biden sara’ piu’ cooperativo con la Ue, ci sara’ forte collaborazione – Nessuna alchimia politica ma spirito di sacrificio. L’unita’ non e’ un’opzione ma un dovere. Ed e’ guidato dall’amore per l’Italia.



    Torna alla Home

    Operaio in nero morto a Scafati: 5 indagati

    Sono cinque gli indagati per la morte del giovane operaio Alessandro Panariello, il 21enne operaio di Poggiomarino travolto ed ucciso da una lastra di acciaio che stava sollevando con una carrucola in un cantiere edile di via Melchiade a Scafati. La famiglia attraverso gli avvocati Gennaro Caracciolo e Agostino Russo...

    SCIAME SISMICO CAMPI FLEGREI: 160 scosse, altre 18 nella notte

    Napoli, Dalle 19:51 di ieri fino alle 5:29 di questa mattina, lo sciame sismico in corso nell'area dei Campi Flegrei ha registrato circa 160 eventi, il più forte dei quali di magnitudo 4.4, all'interno della Solfatara. Lo rende noto l'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV). Solo nella notte si...

    CRONACA NAPOLI