Cronaca Giudiziaria

Detenuto minorenne malmenato ad Airola, 6 agenti penitenziaria indagati



carcere airola




Minacciato, picchiato, poi inseguito mentre tentava di scappare e aggredito nuovamente per rivelare chi gli avesse fornito dei telefoni cellulari nel carcere minorile di Airola.

Sei agenti della polizia penitenziaria dell’istituto di pena minorile sono indagati per i fatti avvenuti tra il 26 marzo e l’1 aprile 2019. Il sostituto procuratore Assunta Tillo ha inviato gli avvisi di conclusione delle indagini ipotizzando il falso, la concussione e la violenza privata per i sei agenti. I fatti si sarebbero svolti all’interno del carcere in due occasioni.

Furono infatti sequestrati a un giovane detenuto napoletano due telefoni cellulari e gli agenti per far confessare al giovane i nomi di chi li avrebbe forniti, lo avrebbero picchiato mentre era seduto. Il detenuto sarebbe poi riusciti a scappare e gli agenti lo avrebbero rincorso per picchiarlo nuovamente. Giorni dopo il giovane sarebbe stato minacciato per non riferire quanto aveva subito precedentemente.

Google News

Senzatetto muore carbonizzato in Irpinia

Notizia precedente

La Campania con Di Maio e Carfagna nel governo Draghi: tutti i ministri

Notizia Successiva


Ti potrebbe interessare..