Napoli: imprenditore dona cestini per rifiuti e rastrelliere

Napoli: imprenditore dona cestini per rifiuti e rastrelliere Dopo l’orto a chilometro zero per i suoi dipendenti, operazione “green” per il quartiere Vomero di Napoli su iniziativa dell’imprenditore Salvio Bruognolo che ha donato alla V Municipalita’ duecento cestini per la raccolta dei rifiuti e tutte le rastrelliere portabiciclette che, perfettamente integrate nel contesto urbano, sono […]

google news
foto dal web

Napoli: imprenditore dona cestini per rifiuti e rastrelliere

Dopo l’orto a chilometro zero per i suoi dipendenti, operazione “green” per il quartiere Vomero di Napoli su iniziativa dell’imprenditore Salvio Bruognolo che ha donato alla V Municipalita’ duecento cestini per la raccolta dei rifiuti e tutte le rastrelliere portabiciclette che, perfettamente integrate nel contesto urbano, sono state collocate vicino alle tre funicolari di Napoli.

“La mia parola d’ordine e’ sostenibilita’, – dice Bruognolo – ho sempre prestato grande attenzione all’ecologia, fino a trasformare la mia azienda in un’impresa virtuosa, che rispetta l’ambiente. La mia scelta e’ assolutamente etica, non e’ dettata dal marketing. Basti pensare che nel settore dell’autoriparazione l’aspetto green non e’ una leva che fa presa sul pubblico e sul cliente finale ovvero non ci conduce a un riscontro diretto al business”

google news

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

Leggi anche

L’ottobre di ‘Est’ si apre con Giuliana De Sio e Daria Bignardi

Lo spettacolo con protagonista Giuliana De Sio ha registrato il tutto esaurito.

Napoli, in via Caracciolo arrivano i rallentatori acustici

In via Caracciolo bande sonore e luminose per la sicurezza stradale

Maltempo in Campania scuole chiuse in molti comuni

Anche ad Afragola, Giugliano, nei comuni dell'isola d'Ischia e molti dell'Agro Nocerino le scuole resteranno chiuse domani

Caserta, incidente sulla Statale: un morto

Auto schiacciata da 2 tir in provincia di Caserta lungo a strada statale Nola-Villa Literno: un morto

IN PRIMO PIANO

Pubblicita