Napoli, l’Azienda dei Colli: ‘Il vaccino a De Luca un atto simbolico’

Napoli, l’Azienda dei Colli: ‘Il vaccino a De Luca un atto simbolico’. “Riguardo alla vaccinazione cui è stato sottoposto il presidente De Luca domenica 27 dicembre, si deve solo affermare che la stessa, rientrando nell’evento simbolico del V-day, lungi dall’essere stato un atto denigratorio di norme nazionali e regionali, ha inteso solo essere un atto […]

google news

Napoli, l’Azienda dei Colli: ‘Il vaccino a De Luca un atto simbolico’.

“Riguardo alla vaccinazione cui è stato sottoposto il presidente De Luca domenica 27 dicembre, si deve solo affermare che la stessa, rientrando nell’evento simbolico del V-day, lungi dall’essere stato un atto denigratorio di norme nazionali e regionali, ha inteso solo essere un atto simbolico anch’esso posto in essere dal massimo rappresentante della Regione Campania con l’evidente finalità di dare un esempio che potesse ulteriormente favorire e incentivare l’adesione alla campagna vaccinale anti-Covid”.

Lo scrivono il direttore sanitario Pasquale Di Girolamo Faraone, il direttore generale dell’azienda ospedaliera Maurizio di Mauro e il direttore amministrativo Giovanni De Masi, vertici dell’azienda ospedaliera specialistica dei Colli di Napoli (Monaldi, Cotugno e Cto). La nota di Di Mauro, Di Girolamo Faraone e De Masi arriva come replica a un’istanza di accesso civico generalizzato dell’avvocato Luigi Adinolfi con la quale il legale richiedeva di visionare il provvedimento, che “in deroga alle disposizioni vigenti – sostiene Adinolfi -, aveva permesso al presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, la vaccinazione al posto di un primario, in prima linea”.

De Luca: ‘Mi sono vaccinato facciamolo tutti’

 

“In pratica – spiega l’avvocato Adinolfi – hanno ammesso nella risposta che De Luca è stato vaccinato senza rispettare le ferree regole in tema di priorità nelle vaccinazioni, così violando sia il piano pandemico nazionale, sia il piano pandemico regionale, sia le linee guida del ministero della Salute in tema di piano strategico della vaccinazione. Si sono giustificati dicendo che è un atto simbolico. Un assurdo, in quanto con un atto simbolico si violano le regole e si vaccinano politici al posto dei medici”. 

google news

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

Leggi anche

Scoppia la caffettiera, casalinga ustionata a Sparanise

Sparanise. Un boato simile a quello di un’esplosione è stato avvertito in un’abitazione del centro storico. All’inizio si temeva che la deflagrazione fosse dovuta...

Torre del Greco, spacciava dai domiciliari: arrestato

La polizia ha arrestato un pregiudicato di 43 anni di Torre del Greco

Castellammare, muore d’infarto in ospedale mentre il pronto soccorso è chiuso per covid

Inchiesta della magistratura sulla morte del 49enne Mario Buono avvenuto all'ospedale san Leonardo di Castellammare

A fuoco deposito di carburanti a San Valentino Torio. il video

A fuoco un grosso deposito di carburanti con annesso distributore di benzina in una zona al confine con Sarno

IN PRIMO PIANO

Pubblicita