Maltempo: a Napoli stazioni Museo e Municipio aperte di notte per i clochard

SULLO STESSO ARGOMENTO

Per il maltempo, a Napoli, le stazioni Museo e Municipio saranno aperte di notte per i clochard: scatta il piano anti-freddo

Viste le avverse condizioni meteorologiche che interessano la citta’ di Napoli e il brusco calo di temperature delle ultime ore, l’assessore comunale alle Politiche Sociali Monica Buonanno informa che è stato attivato il piano “anti-freddo”: da questa sera e per un periodo di 10 settimane le stazioni della metropolitana “Museo” e “Municipio” resteranno aperte dalle ore 23,00 alle ore 05,00 con la possibilità di utilizzare i servizi igienici presenti all’interno delle stesse.

Monica Buonanno

Gli ambienti verranno quotidianamente sanificati per permettere l’utilizzo delle stazioni da parte di passeggeri e persone senza dimora. “L’apertura delle stazioni della metropolitana – spiega l’assessore – si aggiunge al programma di azioni trasversali attivate da marzo, ottimizzate per fornire supporto, sostegno, pasti caldi e accoglienza a chi ne ha bisogno, coordinate insieme alla rete del Terzo Settore, del volontariato e del Tavolo sulle Povertà.

Leggi anche: https://www.cronachedellacampania.it/2020/12/covid-lieve-flessione-della-curva-dei-contagi-in-campania/

    Restano sempre attive le strutture “La Palma” e “La Tenda”, oltre al dormitorio pubblico diventato residenziale; è sempre possibile contattare la Centrale Operativa Sociale al numero 081 56 27 027, servizio attivo dalle 16 alle 08 oppure inviare una mail all’indirizzo sos.senzadimora@comune.napoli.it per segnalare la presenza di senza dimora nelle strade cittadine per un immediato aiuto da parte delle Unità Mobili di Strada.

    L’Amministrazione comunale – conclude l’assessore – come sempre pone massima attenzione ai cittadini più fragili e, anche se tra molte difficoltà, sta esplorando quali iniziative porre in essere per coniugare dignità e solidarietà, accoglienza e decoro, inclusione e sostegno”.






    LEGGI ANCHE

    Napoli, tragedia di San Giovanni a Teduccio, raccolta fondi on line per i figli rimasti orfani

    È partita una raccolta fondi organizzata da Antonio Molisso sulla piattaforma  GoFundMe per aiutare i figli della coppia di san Giovanni a Teduccio morta...

    Avellino, scoperti telefoni e droga nella cella del boss

    La polizia penitenziaria ha effettuato una perquisizione straordinaria nella cella di un boss della camorra all'interno del carcere di Avellino, dove sono stati scoperti...

    Napoli, arrestato il complice del rapinatore che ferì l’ingegnere

    Napoli. E' stato arrestato anche il secondo rapinatore che la sera del 29 marzo 2023 partecipò al tentato omicidio di un ingegnere che stava...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE