Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Politica

Picarone contro de Magistris: ‘Il sindaco del nulla fa sciacallaggio politico’

Pubblicato

il

Picarone contro de Magistris


Picarone contro de Magistris: ‘Il sindaco del nulla fa sciacallaggio politico’.

 

“Francamente e’ triste vedere un esponente delle istituzioni locali campane saltare da un programma all’altro con l’unico intento di sparare contro la Campania e il governatore”. Lo ha scritto sui social il consigliere regionale Pd, Franco Picarone rivolgendosi al sindaco di Napoli Luigi de Magistris: “Segnalatosi per il nulla amministrativo in circa 10 anni di (non) governo della sua citta’, ora pontifica su dati e colori, mentre salgono in Campania, in Italia, in Europa e nel mondo, i numeri del contagio. Non s’era visto prima, lo si vede oggi in televisione”.

Picarone ha aggiunto: “L’acredine lo porta ad assumere posizioni contraddittorie, prima negazioniste e libertarie (contro l’uso delle mascherine e le decisioni di restrizione della Regione), ora di invocazione della zona rossa per la Campania, mentre trascura di occuparsi dell’invasione di migliaia di persone del lungomare cittadino nel fine settimana”. Infine ha concluso: “Parla e straparla alla ricerca di un improbabile soddisfacente esito politico personale mentre da qualche altra parte c’e’ chi si assume da sempre la responsabilita’ di decidere nell’interesse dei cittadini”.

Continua a leggere
Pubblicità

Coronavirus

De Luca: ‘Polverone mediatico sul nulla. Ho sempre difeso i medici’

Pubblicato

il

de luca,medici
foto dal profilo facebook

“Stiamo assistendo in queste ore a un ennesimo polverone mediatico fondato sul nulla”.

Lo scrive in un lungo post su Facebook il governatore della Campania, Vincenzo De Luca che spiega: “Premesso che abbiamo difeso e tutelato da sempre il lavoro straordinario fatto dal nostro personale sanitario; premesso che nessuno ha neanche citato la categoria degli anestesisti; ci troviamo di fronte, dopo 24 ore, a strani comunicati proposti da soggetti da nessuno chiamati in causa. Pertanto, ribadiamo. Nel corso della periodica riunione con i direttori generali e l’Unità di crisi, è stato segnalato un episodio grave avvenuto nel pomeriggio del 17 novembre. I familiari di un giovane paziente Covid, ricoverato in una clinica privata e per il quale si richiedeva un ricovero in terapia intensiva, segnalavano che dal 118 territoriale arrivavano notizie sulla inesistenza di posti letto liberi. Questa notizia era falsa. I posti letto c’erano. Dopo numerosi interventi da parte dell’Unità di Crisi regionale, il paziente è arrivato in un ospedale di Napoli in tarda serata.

Ancora una volta veniva opposto al personale dell’ambulanza la indisponibilità di posti liberi. Era un’ennesima comunicazione falsa. Tant’è che alle ore 23 il paziente è stato accolto nel posto libero di terapia intensiva. A tutela dei cittadini, dei pazienti, dei loro familiari e a tutela del lavoro e del sacrificio enorme di migliaia di medici e infermieri, è stato disposto di accertare chi aveva mancato al suo dovere elementare, dando notizie non vere. Questo è tutto. Veramente non ci sono parole”. E ripropone il video che ha scatenato polemiche spiegando: “A conferma dell’ennesima strumentalizzazione mediatica ripropongo le parole dette, a tutela del 99 per cento del personale e a tutela dei diritti dei cittadini.

 

Continua a leggere

Le Notizie più lette