Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Musica

‘Luca’, il nuovo singolo di L3nto che smuove le coscienze

Pubblicato

il

L3nto


Dopo gli ottimi riscontri ottenuti con “Senza un briciolo di Love” (feat. Kevin Payne) e “Rockstar RMX”, L3nto torna con “Luca” (Artist First), il suo nuovo singolo prodotto da Apollø e Thalozz

 

 

 

Ascolta su Spotify https://open.spotify.com/album/6dWQs53eOC01yensIWApo8?highlight=spotify:track:5HdlLA72iyofPwCxvjycYs

 

Un brano autobiografico, profondo, introspettivo, un’analisi accurata di una generazione, quella dell’artista, che troppo spesso si ritrova a dover fare i conti con incertezze, timori, paure e dubbi; dubbi su sé stessi, su ciò che li circonda e sul futuro.

Il testo, diretto e viscerale, arriva senza filtri e stereotipi all’ascoltatore, posandosi su un sound raffinato, elegantemente imbastito sul flow fluido, incalzante di L3nto, la cui missione è rendere la musica fruibile a tutti, grazie ad un rap cantautorale che mira a smuovere le coscienze, allontanandosi da tematiche superflue e riportando il genere alla sua dimensione originaria, quella di raccontare il vissuto, la gente, le problematiche, parlando alle persone senza barriere.

Regalo mani a chi non ha forze,
o una pietra pomice
(…)
Mamma sapeva, mi disse
“Luca aiuta per sempre la vita è fatica e si suda

Rime intrise di emozione e di quella verità, a volte scomoda, che la Musica e l’Arte in genere hanno il dovere di raccontare, per giungere ai cuori dei loro fruitori e provare, con umiltà e rispetto, a cambiare le cose, a rendere migliore quel tempo così effimero, dandogli senso, rilevanza, valore.

I timori di una generazione sovraesposta e sovrastimolata ma raramente ascoltata, presa in considerazione, una generazione che troppo spesso viene definita, etichettata, senza una reale coscienza e conoscenza dei disagi che caratterizzano i suoi protagonisti.

strade brulicanti di sciami, di vagabondi, di api.
Non c’è più miele e mi chiami.
Non so se m’ami o mi odi, ma se mi chiami,
da domani, io mi apro come libri di Quasimodo

Giovani a cui «sembra di stare in un cabaret», a cui l’artista augura «un giorno qualcosa vi cambierà». E che sia qualcosa di positivo.

Il desiderio di essere ascoltati, capiti, di dare sfogo alle proprie emozioni, alle proprie attitudini, alle proprie passioni.

“Luca” è il trascorso dell’artista che si fonde al trascorso di ognuno di noi; il racconto di un passato che non vuole perdere tempo a piangere su sé stesso, ma trovare il coraggio e la forza per diventare esperienza, quell’esercizio di vita che, se supportato da sogni, dedizione e volontà, può diventare un futuro migliore, per noi stessi e per gli altri. “Luca” è questo e molto altro, l’unione delle proprie esperienze all’osservazione attenta di ciò che ci circonda.

«Dall’incontro tra un’analisi autentica del mio vissuto e l’osservazione dei comportamenti della mia generazione nasce “Luca” – dichiara L3nto – : nel brano emergono l’insoddisfazione, la necessità di esporsi e la fugacità delle emozioni che caratterizzano il mondo con cui mi confronto quotidianamente. Un viaggio introspettivo che abbraccia realtà, flashback e fantasia».

Realtà, flashback e fantasia che diventano un tutt’uno in un pezzo da ascoltare per guardarsi dentro, scorgere le proprie insicurezze e trasformarle in forza.

Segui L3nto sui social: https://www.instagram.com/real3nto/

L3nto, pseudonimo di Luca Lentini, è un cantautore italiano che fonde rap e pop per dar vita ad uno stile unico e personale, caratterizzato da una scrittura graffiante, articolata e diretta. Nato tra le periferie nord-ovest di Milano, a 13 anni inizia a studiare chitarra elettroacustica presso l’Accademia del Suono e, successivamente, batteria e percussioni. Le sue influenze musicali oscillano così tra Rock, Blues, Rap, Hip Hop e Pop. Dopo un intenso trascorso da calciatore professionista ed un grave infortunio che lo costringe a ritirarsi a soli 20 anni, L3nto decide di dedicarsi alla formazione e di scoprire nuove realtà con cui misurarsi. Si laurea in Svizzera in Hotel Management, per poi proseguire il suo percorso professionale tra Stati Uniti, Inghilterra e Portogallo. Le esperienze che lo portano in giro per il mondo lo inducono ad iniziare a scrivere i primi testi, incentrati sul proprio vissuto ed a comporre i primi arrangiamenti musicali. Fatto ritorno in Italia, carico di esperienze e idee da raccontare, si lega all’etichetta Artist First, con cui dà il via al proprio percorso artistico nel 2020. Con le sue prime release, “Senza un briciolo di Love” e “Rockstar RMX”, L3nto mostra subito un forte approccio al mondo urban, attraverso un linguaggio personale ed empatico. Con l’obiettivo di voler creare musica alla portata di tutti, sperimenta ogni tipo di suono e strumento, accostandoli a metriche e melodie moderne. Con l’uscita del singolo “Luca”, vuole mettere in evidenza il suo linguaggio e la sua impronta stilistica grazie ad un pezzo introspettivo, profondo e riflessivo. Da quel momento, la sua carriera artistica è in continua ascesa.

Continua a leggere
Pubblicità

Musica

Overture, nuovo inedito in rotazione radiofonica e su tutte le piattaforme digitali

Pubblicato

il

Overture
foto comunicato stampa

E’ disponibile in rotazione radiofonica “Sono come non pensavi tu” (Noize Hills Records), nuovo inedito della band Overture disponibile su tutte le piattaforme di streaming dal 26 novembre.

La fase iniziale di un rapporto è il trionfo dell’idealizzazione dell’altra persona: niente difetti, niente ostacoli. L’innamoramento domina incontrastato incidendo non soltanto su ciò che proviamo, ma anche su ciò che pensiamo. Poi il tempo passa, la nebbia si dissolve e scopriamo che l’altra persona non è esattamente così come l’avevamo disegnata nella nostra testa. “SONO COME NON PENSAVI TU”, nuovo brano degli OVERTURE, parla di quell’esatto momento in cui qualcuno che amiamo ci guarda e, per la prima volta, ci vede davvero per quello che siamo, o che non siamo.

Spiega Davide Boveri, frontman della band, a proposito del nuovo singolo: «Questa canzone l’ho scritta partendo dai miei soliti sbalzi d’umore e picchi di bipolarismo. Mi sono chiesto: “agli occhi degli altri sono sempre io?”. Contestualizzando poi questo quesito all’interno di una relazione, ho cercato di descrivere come l’amore può nascondere i difetti e valorizzare i pregi che riguardano noi, ma anche l’altra persona. All’inizio sembra sempre tutto rose e fiori, ma è l’abitudine che permette di assottigliare la differenza tra la realtà e la menzogna».

Segui sui social
https://www.facebook.com/OvertureRapBand
https://www.instagram.com/overture.official/?hl=it

Gli Overture sono una band di Alessandria nata nel 2018. Il gruppo è formato da Davide Boveri (classe ’97, Voce), Jacopo Cipolla (classe ’02, Basso), Andrea Barbera (classe ’97, Chitarra e Tastiere) e Giacomo Pisani (classe ’01, Batteria e Percussioni). Ogni componente della band arriva da mondi musicalmente diversi. La band parte dalle sonorità del Rap Metal per poi svecchiarle e creare un nuovo Crossover che tiene come riferimento principale il rap e la trap più moderne, nelle quali vengono inseriti i suoni funk, soul, rock e reggae. L’obiettivo del gruppo è sperimentare nuove sonorità partendo dalle esperienze musicali vicine alle sensibilità dei singoli componenti.
Debuttano nel novembre 2019 con il singolo “Fiume in piena”, traccia con variegate sonorità (reggae, rap, R’n’b) e nel gennaio successivo esce “Come godo se” che cambia completamente faccia con una produzione trap che rasenta il metal con caratteriste ossessive.
Il filo conduttore di questo suono così eclettico si trova nella stesura dei testi, scritti di getto come “vomitati”, perché affrontano sempre tematiche, sentimenti, passioni spesso scomode al nostro subconscio. Nel 2020 ottengo ottimi risultati partecipando al “Primo Maggio Next” arrivando in finale e a “Xfactor 2020” passando le prime fasi e andando a registrare le audizioni a Cinecittà/Roma. Sempre in questo periodo il loro singolo d’esordio “Fiume In Piena” viene inserito nella compilation “Compila Rockit 1.00” di Rockit.
Il nuovo brano degli Overture dal titolo “Sono come non pensavi tu” (Noize Hills Records) sarà disponibile in digitale dal 26 novembre e in radio dal 27 novembre.

Continua a leggere

Musica

Garanča e Kaufmann per la prima volta insieme al Teatro San Carlo

Pubblicato

il

San Carlo

Elina Garanča e Jonas Kaufmann, due delle più grandi voci contemporanee, per la prima volta insieme sul palco del Teatro San Carlo di Napoli.

 

Il lirico di Napoli lancia con le due star una nuova sfida dettata dai tempi: l’apertura di stagione via web, con la Cavalleria Rusticana di Pietro Mascagni. L’innovativo progetto di streaming sui social media è stato realizzato grazie alla partnership con Facebook Inc.

Lo spettacolo, concepito per la fruizione a distanza e con esecuzione in forma di concerto, sarà disponibile infatti sulla pagina Facebook del Teatro di San Carlo a partire dal 4 dicembre alle ore 20.00 e fino al 7 dicembre. Gli utenti pagheranno solo, per questo periodo limitato di 3 giorni, una quota simbolica di euro 1,09.Il cast include oltre alla Garanča (Santuzza) e Kaufmann (Compare Turiddu), Maria Agresta (Lola), Claudio Sgura (Alfio) ed Elena Zilio(Mamma Lucia).

L’ Orchestra e il Coro del Teatro di San Carlo sono diretti dal direttore musicale Juraj Valčuha, Maestro del Coro è Gea Garatti Ansin. Il canale Facebook del San Carlo ospiterà anche altri concerti e spettacoli con la stessa formula, tra cui, a dicembre, un Gala Belcanto .Alcune delle arie più belle dell’intero repertorio belcantista saranno interpretate da artisti di fama internazionale come: Maria Agresta, Ildar Abdrazakov, Nadine Sierra, Pretty Yende, Francesco Demuro, sotto la direzione di Giacomo Sagripanti. Arie, duetti e sinfonie di Mozart, Rossini, Bellini e Donizetti saranno eseguiti nello spirito magico di una Serata di Gala di Natale. La programmazione online del Teatro di San Carlo è resa possibile grazie al sostegno della Regione Campania, di Philippe Foriel-Destezet, Pastificio Di Martino e degli imprenditori di Concerto d’Imprese.

Continua a leggere

Le Notizie più lette