Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Cronaca

Giugliano, rubata bombola d’ossigeno di un malato di Covid

Pubblicità'

Pubblicato

il

Giugliano,rubata bombola d'ossigeno


Pubblicità'

Giugliano, rubata bombola d’ossigeno di un malato di Covid. Borrelli e Simioli: “Vergogna, gli sciacalli sono sempre in azione. C’è penuria di bombole, restituitele alle farmacie”.

 

Nella giornata del 9 novembre si è verificato un episodio vergognoso a Giugliano in Campania, è stata infatti rubata una bombola d’ossigeno sotto l’abitazione di un malato di covid.

A denunciare l’accaduto è stata la giornalista Monica Natali attraverso un post Facebook: ” Siamo arrivati alla frutta. A Giugliano hanno rubato una bombola (vuota) dell’ossigeno fuori l’abitazione di un paziente affetto da Covid…”.

Sembra che dopo che il malato abbia usufruito della bombola, esaurendone il contenuto, la bombola, dopo la sanificazione, sia stata messa sotto l’abitazione in attesa del ritiro ed invece è stata rubata.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Pozzuoli verso i mille contagiati, appello del sindaco: ‘Manca ossigeno’ 

“Quello a cui abbiamo assistito è un vergognoso episodio di sciacallaggio, il cui fenomeno tende al netto rialzo durante i momenti di crisi e di emergenza, ma non può essere così, servono contromisure e controlli. Ricordiamo che non è l’ossigeno ad essere carente ma le bombole per cui invitiamo chiunque ne possieda una, esausta o che non utilizza più a consegnarla alle farmacie. Per questo abbiamo negli scorsi giorni lanciato un’iniziativa che prevede dei buoni sconto, spendibili in attività commerciali che hanno aderito, in cambio della consegna della bombola. Per tutti i dettagli basta andare sulle nostre pagine Facebook.”- dichiarano il Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli ed il conduttore radiofonico Gianni Simioli, che hanno anche denunciato la comparsa di truffe on-line legate alla distribuzione di bombole d’ossigeno.

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca

Pozzuoli, girava armato nella zona di Licola: arrestato 44enne

Pubblicato

il

Pozzuoli armato arrestato

Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato di Pozzuoli hanno controllato in via del Mare un’auto con a bordo un uomo che aveva indosso una pistola semiautomatica con matricola abrasa, completa di caricatore con 6 cartucce cal. 9×18 di cui una in canna; mentre nell’auto hanno rinvenuto un borsello con altre tre cartucce dello stesso calibro ed un coltello a serramanico della lunghezza di circa 15,5 cm. Vincenzo Perillo, 44enne puteolano con precedenti di polizia, è stato arrestato per detenzione di arma clandestina e ricettazione, mentre il veicolo è stato sottoposto a sequestro.

 

Pubblicità'

Le Notizie più lette