napoli



Un rapinatore e’ morto e un altro arrestato in un conflitto a fuoco con la polizia nella notte a Napoli. La vittima e’ un minore di 17 anni.

 

Gli agenti sono intervenuti per sventare una rapina ai danni di alcuni minorenni. L’arrestato è il figlio del noto Genny a’ carogna. Il fatto e’ accaduto alle 4.30 di stamane. In due, che erano in  sella a uno scooter poi risultato rubato, hanno avvicinato un’auto, all’interno della quale si trovavano tre persone. I due rapinatori erano armati: uno di loro sarebbe entrato nella vettura ed e’ in quel momento che sarebbe arrivata la pattuglia dei Falchi della Squadra Mobile di Napoli ci sarebbe stato un conflitto a fuoco in cui i poliziotti avrebbero risposto a spari dei rapinatori. Quello ferito e’ piantonato in ospedale. Gli agenti hanno recuperato la pistola che avevano i due rapinatori.

LEGGI ANCHE  Fuen, l'Udt partecipa al 65°Congresso
ADS

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Napoli, il rapinatore ucciso è figlio di un noto pregiudicato dei Quartieri Spagnoli

Sulla sparatoria è stata aperta un’inchiesta da parte della magistratura che ora dovrà stabilire l’esatta dinamica dei fatti. Si vuole cercare di stabilire se la condotta dell’agente e del suo collega di equipaggio è stata corretta e sono state seguite tutte le procedure del caso.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Napoli, devastazione dell’ospedale dopo l’uccisione di Ugo Russo: 9 misure cautelari. I NOMI



Siamo la redazione di Cronache della Campania. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

Coronavirus, caos al Cotugno di Napoli: ambulanze in fila per i ricoveri

Notizia precedente

Coronavirus, morto il vescovo di Caserta

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..