In fila dall’alba per sottoporsi al tampone: ci sono persone che arrivano anche alle 5 e verificare se hanno contratto o meno il -19, davanti ai laboratori del Frullone, struttura dell’Asl 1 in prima linea in questo periodo.

Il laboratorio apre alle 9; in questo lasso di tempo si crea una coda di auto che spesso intralcia anche l’ingresso dei dipendenti nella struttura della Asl. In molti casi si tratta di persone che, non avendo avvertito come dovuto il medico di base, non sono inserite nella piattaforma informatica regionale e si presentano direttamente al distretto del Frullone per sottoporsi al test. L’ organizzazione dell’Asl, per maggiore cautela anche se cio’ accentua il disagio, prevede che anche a chi non e’ nella piattaforma e, a quanto dichiara, potrebbe avere sintomi o essere venuto in contatto con persone colpite dal virus, venga fatto il tampone. La fila, registrata in questi ultimi giorni di impennata di contagi, viene comunque smaltita nell’arco della giornata.

LEGGI ANCHE  Il calendario del ritorno a scuola: la Campania il 15 settembre

La soluzione, adottata dalla Regione gia’ dai primi giorni di agosto per chi rientrava da localita’ a rischio, continua da essere utilizzata anche in questi giorni di picco di contagi. Alle persone che arrivano al Frullone viene distribuito un numero che stabilisce l’ordine di accesso al tampone.

ADS



Collaboratore di lunga data di Cronache della Campania Da sempre attento osservatore della società e degli eventi. Segue la cronaca nera. Ha collaborato con diverse redazioni.

    Covid, tamponi ai privati in Campania. Lamberti (Federlab) e Polizzi (Aspat): “Poche ore per partecipare a bando, basta potentati e scelte carbonare”

    Notizia precedente

    Juve-Napoli, il Giudice sportivo rinvia la decisione alla prossima settimana

    Notizia Successiva

    Ti potrebbe interessare..