Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy



Afragola

Minorenni in giro ad Afragola girano un video che inneggia alla criminalità

Pubblicato

il

minorenni video criminalità


Video abusivo girato con minorenni ad Afragola che inneggia alla criminalità blocca alcune strade cittadine, minacce e insulti al consigliere Borrelli da alcuni dei protagonisti: “Nessuna autorizzazione per girare videoclip. Bene esposto del sindaco Grillo alla Procura a tutela immagine della città”.

 

“Bene ha fatto il sindaco di Afragola, Claudio Grillo, a presentare un esposto alla Procura della Repubblica a tutela dell’immagine della città fortemente lesa da un video clip, registrato a quanto pare senza alcuna forma di autorizzazione, per le strade cittadine immortalando decine di ragazzini in sella agli scooter senza casco e armati (con pistole finte per fortuna) fino ai denti che hanno bloccato e deviato il traffico senza alcuna autorizzazione. Un episodio i cui contorni devono essere chiariti fino in fondo anche perché bisogna smetterla di pensare che le strade e le piazze cittadine siano alla mercè di chiunque voglia fare concerti, eventi, spettacoli, registrazioni, senza nemmeno avere la decenza di chiedere i permessi lucrando su tutto e tutti. Senza entrare nel merito artistico del prodotto finale ritengo inoltre profondamente pericoloso e dannoso ostinarsi a celebrare l’immagine di una cultura camorristica fatta di violenza, prepotenza, sopraffazione e illegalità diffusa”. Lo ha dichiarato il consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli.

https://www.facebook.com/francescoemilio.borrelli/videos/2500741690050762

“Gli insulti e le minacce ricevuti in questi giorni – prosegue Borrelli – dopo la mia segnalazione del video, anche da parte di alcuni protagonisti dello stesso video clip che sarebbero stati “arruolati” tutti alle Salicelle dimostrano che bisogna combattere ogni forma di esaltazione della cultura criminale che, evidentemente, continua a fare presa sui giovanissimi”.

Continua a leggere
Pubblicità

Afragola

19enne arrestato per furto in appartamento ad Afragola: aveva rubato anche un paio di scarpe da ginnastica

Pubblicato

il

arresto afragola

I carabinieri della stazione di Crispano hanno arrestato un 19enne di Afragola in esecuzione di un provvedimento cautelare degli arresti domiciliari, emesso dal Gip del tribunale di Napoli Nord su richiesta della locale procura.

Il 19enne è ritenuto gravemente indiziato di un furto in appartamento commesso a Crispano il 6 ottobre scorso.
Grazie all’analisi delle immagini di videosorveglianza i carabinieri hanno individuato il presunto responsabile e perquisito la sua abitazione. Hanno così rinvenuto i capi di abbigliamento utilizzati durante il furto e un paio di sneakers di marca rubate nell’appartamento di Crispano.
Il 19enne è ora ai domiciliari.

Continua a leggere

Afragola

Cinque rapine nella stessa serata: arrestato il rapinatore ‘recordman’, ha soli 17 anni

Pubblicato

il

arrestato il rapinatore 'recordman', ha soli 17 anni

Cinque rapine nella stessa serata: arrestato il rapinatore ‘recordman’, ha soli 17 anni.

 

I carabinieri della sezione radiomobile di Casoria, insieme a quelli delle stazioni di Crispano e Afragola hanno arrestato un 17enne del rione Salicelle di Afragola per una rapina commessa ai danni del titolare di un supermarket di Cardito. Utilizzando una pistola, insieme ad un complice, aveva sottratto al negoziante di Via Fermi la somma di 600 euro. La vittima ha immediatamente allertato i militari, fornendo una descrizione accurata dei due rapinatori e del veicolo utilizzato.

Dopo serrate ricerche il 17enne è stato rintracciato vicino ad uno scooter di grossa cilindrata, corrispondente alla descrizione fornita dalla vittima. Bloccato, il 17enne è stato trovato in possesso di 1050 euro in contante, ritenuto provento illecito. Poco distante – verosimilmente buttate via all’arrivo dei militari – una pistola scenica calibro 8mm e un passamontagna.

Secondo quanto accertato dai carabinieri grazie all’analisi delle telecamere di sorveglianza e alla raccolta di altre 4 denunce, il 17enne ed il complice ancora in fase di identificazione avevano colpito nella stessa serata di ieri anche un fruttivendolo di Via De Gasperi a Cardito, al quale avevano portato via 850 euro sotto la minaccia della pistola.

E ancora una Macelleria di Via Turati, il cui titolare, reagendo al tentativo di rapina, aveva messo in fuga i due. Colpita con la stessa tecnica anche una farma-sanitaria di Crispano: 600 euro il bottino raccolto sotto minaccia.
E infine un alimentari di Afragola. Per quest’ultimo, rapina sventata per la prontezza di riflessi del gestore che si è reso conto delle intenzioni dei due rapinatori e ha sbarrato le porte del locale, lasciando i due fuori sotto l’occhio delle telecamere.
Arrestato per rapina aggravata, il 17enne è stato rinchiuso nel carcere minorile di Nisida. Continuano le indagini per risalire all’identità del complice del rapinatore recordman.

 

Continua a leggere

Le Notizie più lette