Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Cronaca Campania

Covid: ancora proteste a Salerno contro lo stop alle lezioni in presenza

Pubblicato

in

protesta salerno


Ci sono anche molti bambini che, zaino in spalla e mascherina sul volto, nel presidio di protesta in piazza Amendola a Salerno per dire ‘no’ alla sospensione delle attivita’ didattiche in presenza fino al 30 ottobre nelle scuole primarie e secondarie della Campania, decisa dall’ordinanza 79 del presidente della Regione, Vincenzo De Luca, per frenare l’impennata dei contagi da -19.

“La scuola pubblica e’ un bene comune da difendere sempre”, dice un genitore parlando al megafono e rimarcando che “la decisione arrivata dalla Regione Campania ci ha mandato nello sconforto totale”. Tra qualche banchetto allestito per rievocare le aule scolastiche, tanti gli striscioni, ma anche semplici fogli A4, sui quali viene messo nero su bianco tutta la contrarieta’ allo stop alle lezioni in classe, manifesta un centinaio di persone. Su alcuni di questi si legge: “La scuola e’ vita”, “La scuola e’ ossigeno”, “Ora basta”. Qualcuno definisce il presidio “un’assemblea aperta” nata da un “movimento spontaneo” annunciando che e’ stato chiesto un incontro al prefetto di Salerno, al quale consegnare un documento con le istanze dei genitori.

Continua a leggere
Pubblicità

Ercolano

Manifestazione contro il lockdown a Ercolano

Pubblicato

in

manifestazione lockdown ercolano

Un centinaio di commercianti della zona centrale piazza Trieste e Corso Italia, zona centrale di Ercolano, ha manifestato in piazza Trieste contro le restrizioni imposte dall’ ultima ordinanza del presidente della Giunta regionale Vincenzo De Luca.

Grida di “liberta’” e slogan contro De Luca. Uno striscione e’ stato collocato al centro della piazza con la scritta “Vittime del complotto. Liberta’!”. A terra sono stati collocati lumini cimiteriali per simboleggiate la morte del commercio .Le luci dei negozi sono state spente, e lumini sono stati collocati anche davanti alle vetrine. “Non abbiamo ricevuto nessun indennizzo, e non ce la facciamo piu'”, ha detto una commerciante ai giornalisti.

Continua a leggere

Le Notizie più lette