Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Coronavirus

Covid-19, uno studio: ‘Il virus sopravvive fino a 28 giorni su banconote e vetro’

Pubblicato

in



Covid-19, uno studio: ‘Il virus sopravvive fino a 28 giorni su banconote e vetro’.

Il virus Sars-CoV-2 puo’ sopravvivere fino a 28 giorni su superfici comuni tra cui banconote e vetro, come quello dei telefoni cellulari, e acciaio inossidabile. Lo ha scoperto un gruppo di ricercatori della Csiro, l’agenzia scientifica nazionale autraliana in uno studio pubblicato sulla rivista Virology Journal. La ricerca, condotta presso l’Australian Center for Disease Preparedness (ACDP) a Geelong, ha rilevato che SARS-CoV-2: sopravvive piu’ a lungo a temperature piu’ basse; tendeva a sopravvivere piu’ a lungo su superfici non porose o lisce come vetro, acciaio inossidabile e vinile, rispetto a superfici porose complesse come il cotone; ed e’ sopravvissuto piu’ a lungo sulle banconote di carta rispetto alle banconote di plastica.

 

“Stabilire per quanto tempo il virus rimane realmente vitale sulle superfici ci consente di prevedere e mitigare la sua diffusione in modo piu’ accurato e di fare un lavoro migliore per proteggere la nostra gente”, dice Larry Marshall, alla guida del Csiro. “I nostri risultati mostrano che SARS-CoV-2 puo’ rimanere infettivo sulle superfici per lunghi periodi di tempo, rafforzando la necessita’ di buone pratiche come il lavaggio regolare delle mani e la pulizia delle superfici”, aggiunge Debbie Eagles, vicedirettore dell’ACDP. Gli esperimenti sono stato fatti a 20 gradi Celsius, cioe’ a temperatura ambiente. Ulteriori test sono stati effettuati a 30 e 40 gradi Celsius, con tempi di sopravvivenza che diminuivano all’aumentare della temperatura. Lo studio e’ stato condotto anche al buio, per rimuovere l’effetto della luce UV poiche’ la ricerca ha dimostrato che la luce solare diretta puo’ inattivare rapidamente il virus. “Mentre il ruolo preciso della trasmissione superficiale, il grado di contatto superficiale e la quantita’ di virus necessaria per l’infezione devono ancora essere determinati, stabilire per quanto tempo questo virus rimane vitale sulle superfici e’ fondamentale per lo sviluppo di strategie di mitigazione del rischio nelle aree ad alto contatto”, evidenzia Eagles.

Continua a leggere
Pubblicità

Flash News

Incredibile: focolaio all’interno dell’ospedale covid di Boscotrecase, contagiati 41 tra medici e e infermieri

Pubblicato

in

Incredibile : è scoppiato un focolaio  addirittura all’interno dell’ospedale covid di Boscotrecase. Ci sono 41 contagiati tra medici e infermieri e perfino Carlo Gaudioso direttore della terapia sub intensiva risulta contagiato. I sindacati hanno chiesto di fermare i ricoveri.

 

Michele Maddaloni della Cgil e Gennaro Cesarano della Uil hanno scritto ai vertici dell’Asl Napoli 3 Sud sostenendo che “la situazione è insostenibile e per questo bisogna adottare dei correttivi sia per quanto riguarda i percorsi sporco-pulito, sia per quanto riguarda i dispositivi di protezione individuali (Dpi) che dovrebbero avere una tenuta di sicurezza molto alta. Non si riesce a capire la differenza della prima ondata di marzo, dove i contagi erano stati fortemente limitati, cosa stia accadendo. Probabilmente la ricerca di ampliare i posti letto può essere una concausa nella trasmissione dei contagi, i quali si succedono a ritmi incalzanti. Occorre agire subito”.
I sindacati chiedono “un immediato blocco dei ricoveri, e una altrettanta sospensione dell’apertura di nuovi posti letto, un celere impiego di personale da arruolare anche con provvedimenti extra, considerato che il numero dei posti letto da 34 è già stato portato a più di 80 e il personale che è stato immesso in servizio non è riuscito nemmeno a compensare le uscite dei lavoratori contagiati”. La direzione dell’Asl Napoli 3 Sud ha fatto partire un’indagine interna per capre se c’è stata una falla nel sistema e come sia potuta capitare una cosa del genere in un luogo dove la sicurezza del personale dovrebbe essere al primo posto. E’ partito anche uno screening su tutto il personale con tamponi a tappeto. Operazione che si concluderà nei primi giorni della prossima settimana.

Continua a leggere

Flash News

De Luca annuncia: ‘Ascierto capofila della ricerca per il vaccino su sequenza genetica’

Pubblicato

in

Vaccino ascierto

De Luca annuncia: ‘Ascierto capofila della ricerca per il vaccino su sequenza genetica’.

ì”Si sta lavorando alla preparazione di un vaccino sotto la direzione del dottore Ascierto del Pascale, d’intesa con lo Spallanzani di Roma e un altro ospedale di Milano”. Ne ha dato notizia il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca nel corso della diretta Facebook. “Capofila di questa ricerca – ha spiegato De Luca – è il dottor Ascierto, si sta lavorando per la produzione di un vaccino anti Covid che interviene sulla sequenza genetica del cittadino. E’ una ricerca di avanguardia che speriamo possa produrre risultati in tempi rapidi”.

Continua a leggere

Le Notizie più lette