correre sotto la pioggia


Correre con la pioggia, soprattutto per i veri run lovers, può avere il suo fascino. Qualcosa che si trova a metà tra il romanticismo del gesto atletico, l’amore per la corsa e la tenacia nello sfidare qualsiasi tipo di condizione atmosferica. Insomma, si potrebbe dire che correre sotto la pioggia sia per runner pro e non per quelli occasionali della domenica mattina.

Al netto di tutto questo romanticismo esistono dei rischi però, connessi direttamente all’attività che si sta svolgendo e che possono rendere l’esperienza pericolosa e non propriamente piacevole.

Quali sono quindi i rischi di correre con la pioggia? Oltre a un bel raffreddore, s’intende. Scopriamolo insieme.

Correre con la pioggia: quando potrebbe diventare rischioso

Prendere freddo non è il solo rischio di correre con la pioggia, anche perché potrebbero succedere in estate e non si avrebbe quel tipo di problema. I rischi, possiamo dire, sono di natura più pratica. Analizziamoli con il supporto di queste notizie su cice2012.it che offrono consigli anche su tale argomento.

Il terreno bagnato è più scivoloso – Non è una fantasia, è un dato di fatto. Correre su un terreno bagnato è più rischioso perché espone maggiormente al rischio di cadute. Per limitare questo rischio si può fare attenzione ad alcuni dettagli, come evitare le falcate troppo lunghe, meglio infatti correre a passi più corti. Così come sarebbe meglio diminuire la velocità e magari correre per qualche chilometro in più, se non diluvia ovviamente.

LEGGI ANCHE  Covid, V-day in Campania: la dottoressa Filomena Licciardi, la prima a vaccinarsi

Nei mesi più freddi il corpo ha bisogno di più streching – Uno dei rischi di correre sotto la pioggia in inverno è quello di non riscaldare a sufficienza la muscolatura, per fretta o temperature, e di ritrovarsi a far fronte a strappi o stiramenti. Il consiglio è quello di dedicare qualche minuto in più allo stretching e al riscaldamento prima di uscire di casa.

Attenzione alle scarpe – Se anche in condizioni ideali le scarpe sono la prima cosa a cui fare attenzione, con la pioggia ancora di più. Oltre a essere ben ammortizzate e a calzare perfettamente in base all’anatomia del proprio piede, quando si corre con la pioggia uno dei requisiti principali è di avere scarpe che non scivolino sul terreno. Non bisogna pertanto utilizzare scarpe vecchie e dalla suola liscia, perché il rischio di prendere il volo non è esattamente quello di correre veloce verso il traguardo.

LEGGI ANCHE  Tragedia a Marcianise: si toglie la vita volontaria nell’ospedale pediatrico

Correre sotto la pioggia: consigli vari ed eventuali

Le scarpe sono giuste, il riscaldamento è adeguato, abbiamo capito che bisogna correre un po’ più lentamente e a piccoli passi, ma i rischi a cui fare attenzione quando si corre sotto la pioggia sono anche altri.
Un consiglio è certamente quello di fare ancora più attenzione al traffico, soprattutto se si corre in strade vissute, perché la visibilità di tutti con la pioggia è nettamente inferiore. Indossa poi il giusto abbigliamento impermeabile con strati termici a contatto con la pelle, così da non lasciare che il sudore si raffreddi sulla pelle e che la pioggia con faccia una pericolosa combo.

Tornano in piazza i commercianti di Ercolano

Notizia Precedente

Positivi 7 calciatori del Napoli Primavera: squadra in quarantena

Prossima Notizia

Iscriviti alla Newsletter per leggere le ultime notizie

Altro Salute


Ti potrebbe interessare..