Angelli in tv: ‘De Laurentiis aveva chiesto di rinviare, noi ci atteniamo ai regolamenti’

SULLO STESSO ARGOMENTO

“Se ho sentito De Laurentiis? Ci siamo mandati un messaggio. Lui mi ha chiesto di rinviare la gara. Io gli ho risposto che la Juventus come sempre si attiene ai regolamenti”.

 

Lo ha detto il presidente della Juventus Andrea Agnelli ai microfoni di Sky Sport dopo il mancato svolgimento della sfida con il Napoli. “Voleva rimandare la partita, può anche essere una richiesta legittima, ma abbiamo norma e regolamenti che ci dicono come comportarci – ha aggiunto – Se non ci atteniamo ai regolamenti è il primo errore che commettiamo non da sportivi ma da cittadini”.
Abbiamo dei protocolli che sono molto chiari. Era preveddibile che ci sarebbero stati dei casi di positività nelle squadre di calcio. Si sa esattamente cosa fare, andare in isolamento fiduciario presso una struttura concordata con la Asl e questo ci permette di giocare le partite. Il protocollo e’ stato studiato dalla Federazione col governo. E’ un documento vivo, l’importante e’ avere lo spirito di lealta’ sportiva, le casistiche di volta in volta verranno affrontate e’ risolta”.

Il protocollo è stato studiato dalla federazione con il governo. Ma andando avanti scopriamo una serie di sfaccettature ma alla base di deve essere la lealtà sportiva. La priorità è la tutela della salute pubblica ma il protocollo che ci consente di andare avanti. Nel momento in cui viene riscontrata una positività deve crearsi immediatamente la bolla così come abbiamo fatto noi. E poi esecuzione di tamponi e rispettare i passaggi. A Napoli non so cosa è successo. Il protocolo deve essere rifatto?. Non spetta a me stabilirlo. Noi ci atterremo ai protocolli. Nessuno pensa di essere immune. Il protocollo mi sembra molto ben fatto. Nella consapevolezza che la salute viene prima di tutto. Bisognerà sapere gestire i casi di positività vista la frequenza del controllo. La Juve vincera’ 3-0 a tavolino? Preferisco vincere sul campo, sempre”, la risposta di Agnelli. La gara come da regolamento è stata dichiarata chiusa.

     


    Torna alla Home


    Il video della violenta aggressione ad Antonio Morra e il pugno che gli ha causato la morte

    Le immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza del Mandela Forum la sera di giovedì sono chiare: una discussione,  un pugno e una caduta dalle scale. Così ha perso la vita Antonio Morra, 47 anni, originario di Napoli ma residente a Pistoia: è stato aggredito dopo il concerto dei Subsonica...

    Sciame sismico anche sul Vesuvio, scossa in serata di magnitudo 2.1

    Una domenica bestiale: e non è certo quella cantata anni fa da Fabio Concato. E' quella che hanno vissuto tutti i cittadini dei comuni dei Campi Flegrei e di buona parte della città di Napoli. Poi nei pomeriggio ci si è messo anche il Vesuvio. Perché anche l'area del Vesuvio...

    Nisida, rimossi gli ormeggi abusivi dai fondali

    “Ringrazio la Capitaneria di Porto e l’Autorità di sistema portuale di Napoli per aver coordinato sabato mattina un intervento importante sul litorale di Nisida grazie al quale sono stati rimossi dai fondali diversi ‘corpi morti’ utilizzati dagli ormeggiatori abusivi per ancorare le barche dei loro clienti. Grazie a questa...

    Scampia, droga nascosta nel tubo: arrestato 19enne

    Nel pomeriggio di ieri, durante un servizio di controllo del territorio a Scampia, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico hanno osservato due uomini vicino ai porticati di un edificio in via Annamaria Ortese. I due hanno estratto qualcosa da un tubo cementato nell’asfalto e l'hanno scambiata con una...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE