Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Avellino e Provincia

Resta in carcere il killer del boss irpino, De Paola. Indagato anche il fratello

Pubblicato

in



Resta in carcere ad Avellino, dove si trova da due notti con l’accusa di omicidio volontario, Gianluca Di Matola, il 23enne di San Martino Valle Caudina accusato di aver ucciso a colpi di pistola il boss Orazio De Paola, reggente del clan Pagnozzi.

 

Il gip del tribunale di Avellino ha convalidato il fermo disposto ieri sera dal pm della direzione distrettuale antimafia di Napoli, Giuliano Caputo, che coordina le indagini. Di Matola e’ fuggito pochi istanti dopo il delitto, come testimoniano le riprese dell’impianto di videosorveglianza del Comune di San Martino Valle Caudina. Con lui i familiari che vivono in via Castagneto, teatro del delitto, fermati tutti al casello di Roma Nord e poi trasferiti ad Avellino. Solo Gianluca Di Matola e’ stato arrestato.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Fermato mentre era in fuga verso Roma il presunto assassino del boss De Paola

Oggi il pm affidera’ l’incarico per l’autopsia sul corpo del boss 58enne ucciso con cinque colpi di pistola. L’esame, che sara’ eseguito dal medico legale Lamberto Pianese, potrebbe confermare l’ipotesi iniziale di quattro colpi esplosi a bruciapelo e di un quinto al capo per finire la vittima. La famiglia di De Paola ha gia’ nominato un legale, l’avvocata Valeria Verruso, che indichera’ un consulente di parte per seguire l’autopsia.

Con Gianluca Di Matola è indagato anche il fratello Bartolomeo di 28 anni: secondo l’accusa avrebbe avuto un ruolo nell’agguato criminoso con le modalità proprie della camorra. Una donna amica di Bartolomeo avrebbe avuto avances dal boss ucciso. Di qui la telefonata, gli insulti e il chiarimento di persona sfociato nell’uccisione di Orazio De Paola. Ma ci sarebbe stata anche una lite tra il boss e Bartolomeo Di Matola, pochi giorni prima dell’omicidio. Tutti elementi che stanno emergendo dalle indagini e sui quali gli investigatori dovranno fare chiarezza.

Continua a leggere
Pubblicità

Avellino e Provincia

Comunali: Ariano Irpino; al ballottaggio Franza e La Carita’

Pubblicato

in

Saranno Enrico Franza e Marco La Carita’ a sfidarsi nel ballottaggio per essere eletti sindaco di Ariano Irpino, il secondo comune della provincia di Avellino.

Franza, espressione del Partito Socialista sostenuto da 4 list civiche, da una parte del Pd e dal M5s, ha ottenuto il 44,3%. La Carita’, candidato del centrodestra sostenuto da FdI, Lega, Udc e due liste civiche, passa al secondo turno con il 27,7%. Restano fuori Marcello Luparella con il 19,7% sostenuto da cinque liste civiche e Giovanni La Vita con l’8,1% sostenuto da una parte del Pd e da due liste civiche.

Si e’ anche completato il quadro degli eletti nei 12 comuni irpini chiamati al rinnovo dei sindaci e dei consigli comunali. A Quindici e’ stato eletto Eduardo Rubinaccio, a Quadrelle il nuovo sindaco e’ Simone Rozza.

Continua a leggere



Avellino e Provincia

Aumenta il numero del casi di coronavirus tra il personale del bar Nolurè di Avellino

Pubblicato

in

Coronavirus, dopo la chiusura del lounge bar Nolurè di via Matteotti, ad Avellino, a seguito del contagio del proprietario, ricoverato nel reparto di Malettie infettive del Moscati, anche la moglie, di 58 anni,e uno dei figli, sono risultati positivi.

Dopo la notizia del ricovero del proprietario del lounge bar di via Matteotti, era stato deciso di chiudere l’esercizio, a scopo precauzionale, in attesa che tutti i dipendenti si sottoponessero a tampone. I risultati dei test dovrebbero arrivare nelle prossime ore.

Preoccupazione tra i clienti del bar ma, ma la direzione assicura che, in questo periodo, i dipendenti hanno sempe lavorato adottando i presidi di protezione, guanti e mascherine, e rispettando le regole di distanziamento e igiene delle mani, oltre a praticare la sanificazione degli ambienti.
Il proprietario del Nolurè, 60 anni, è ricoverato nel reparto di Malattie infettive del Moscati, le sue condizioni sono stazionarie e non è in pericolo di vita.

Continua a leggere



Le Notizie più lette